Home / Internazionale (page 3)

Internazionale

Il segretario dei comunisti greci si vaccina accolto dai lavoratori

koutsoumpas-emvoliasmos-6

Dimitris Koutsoumpas, segretario del Partito Comunista di Grecia (KKE) si è vaccinato oggi all’ospedale “Evangelismos” di Atene, accolto dal presidente del sindacato dei lavoratori sanitari e dal direttore dell’ospedale. Al suo arrivo, ha incontrato i lavoratori dell’ospedale, in picchetto con lo slogan «sotto le maschere abbiamo una voce». «Il nostro pensiero va ai pazienti e agli operatori sanitari che lottano per la vita» – ha dichiarato Koutsoumpas – «Questo gesto simbolico con la vaccinazione di oggi vuole inviare un messaggio sulla necessità di vaccinazioni di massa per tutto il popolo. Naturalmente è un processo a lungo termine, che richiede tempo. …

Read More »

L’aborto è legge in Argentina. Una conquista della lotta

argentina_aborto_legale_afp

di Giorgio Pica L’aborto è finalmente legge in Argentina. 30 dicembre 2020, sono le 4:10 del mattino a Buenos Aires, le 8:10 qui in Italia, quando dopo quasi 12 ore di dibattito parlamentare il Senato argentino si esprime sul disegno di legge promosso dal governo del peronista Alberto Fernandez che dà il via libera alla legalizzazione dell’interruzione volontaria di gravidanza: 38 voti a favore, 29 contro e 1 astensione, il Senato approva la legge già approvata alla Camera. L’Argentina diventa il terzo stato dell’America Latina, dopo Cuba e l’Uruguay (quest’ultimo nel 2012), a riconoscere alle donne il diritto all’aborto. Un risultato …

Read More »

L’India è in lotta. Il “bharat bandh” dei contadini e il ruolo dei comunisti

india-copertina-st

di Giacomo Canetta È lo sciopero più grande della storia, considerando il numero di persone coinvolte. Ma viene colpevolmente ignorato dai mezzi di informazione nostrani. Durante gli ultimi mesi ondate crescenti di mobilitazione popolare hanno attraversato l’India – che con 1.370 milioni di abitanti è il secondo paese più popoloso al mondo – e sono culminate nel mese di dicembre in una grande ondata di mobilitazioni che ancora prosegue giorno per giorno. Gli oltre 250 milioni di lavoratori e contadini che stanno prendendo parte agli scioperi si oppongono all’ennesimo attacco alle loro condizioni di vita, rappresentato da alcune nuove leggi …

Read More »

Le politiche reazionarie di Polonia e Ungheria e l’ipocrisia della UE

orban-morawiecki-3

di Daniele Bergamini È di pochi giorni fa la notizia del nuovo emendamento alla Costituzione ungherese che accetta sotto il termine di famiglia le sole coppie eterosessuali con figli, e che vieta il matrimonio per le coppie omosessuali. Già a maggio, in piena pandemia, il governo aveva ritenuto fosse una priorità vietare il cambio di sesso sui documenti per le persone transgender e il riconoscimento giuridico della loro identità di genere. Il presidente Orban ha firmato, inoltre, una dichiarazione promossa dal presidente uscente degli USA, Donald Trump, che nega l’aborto come diritto ed elimina l’obbligo dello Stato di provvedere all’assistenza …

Read More »

Arya, a 21 anni la più giovane sindaca dell’India

arya-rajendran-s-2

Una giovane comunista di 21 anni diventa la più giovane sindaca dell’India. Si chiama Arya Rajendran, nata nel 1999 e militante del Partito Comunista dell’India (marxista). È stata eletta sindaca di Thiruvananthapuram (conosciuta anche col vecchio nome di Trivandrum), capitale dello Stato del Kerala, nelle recenti elezioni locali che hanno registrato la vittoria del Fronte Democratico di Sinistra, la coalizione promossa dai partiti comunisti indiani che oggi governa il Kerala in un processo non privo di contraddizioni, fatto di politiche locali di stampo progressista in un paese che oggi vira pericolosamente verso il fondamentalismo induista che accompagna le politiche di espansione dei …

Read More »

Cosa ci insegnano (ancora) le proteste in Francia

foto-parigi-proteste

di Alessandro Tosolini In Francia la situazione si è fatta nuovamente tesa. Da un mese migliaia di manifestanti stanno occupando le strade e le piazze francesi per protestare contro la proposta di legge sulla sicurezza globale che il governo Macron, pur tra vari tentennamenti, sembra intenzionato a varare. Il punto che ha suscitato maggiori proteste è l’articolo 24, che dovrebbe comportare fino ad un anno di reclusione e 45.000 euro di multa per la diffusione di immagini e video che ritraggono l’operato della polizia in servizio. Palese è il tentativo di voler garantire impunità alle violente aggressioni della polizia che …

Read More »

La situazione del Venezuela verso le elezioni parlamentari

venezuela-apr

Domenica si terranno in Venezuela le elezioni per l’Assemblea Nazionale, si terranno dopo mesi di inasprimento dei tentativi di destabilizzazione dell’imperialismo statunitense ed europeo. La crisi di sovrapproduzione petrolifera, associata al forte calo dei consumi e la conseguente crisi negoziale sul tavolo dell’OPEC della scorsa primavera, ha infatti moltiplicato le ingerenze e i tentativi di isolare sempre più aspramente l’economia venezuelana. L’Unione Europea ha già provocatoriamente affermato che non riconoscerà il risultato elettorale, comunicando la decisione di non inviare osservatori. Una posizione inaccettabile in continuità con quanto fatto in questi anni, il cui culmine, tempo addietro, ha trovato la propria …

Read More »

La crisi degli USA e lo scontro interno alle classi dominanti

st-articolo-usa

di Paolo Spena Per la prima volta dopo un secolo gli Stati Uniti sono divisi e spaccati. È questo il dato principale che emerge dal processo elettorale nordamericano, ed è molto più utile riflettere su questo che non sulle ragioni della risicata vittoria di Biden. I toni durissimi della campagna elettorale trovano ben pochi precedenti nella storia recente di quel paese. Raramente si è assistito, ad esempio, a uno scenario in cui entrambi i candidati presidenti hanno affermato che non avrebbero riconosciuto la vittoria dell’altro, come avvenuto nelle scorse settimane. È una frattura che non è il prodotto del carattere …

Read More »

Grecia, studenti in mobilitazione. «Il governo ha pensato solo ai padroni, nelle scuole manca la sicurezza»

L’inizio dell’anno scolastico in Grecia per gli studenti medi è stato all’insegna della lotta, con studenti in agitazione in più di 700 scuole con quotidiane proteste davanti ai comuni e alle regioni e mobilitazioni di migliaia di studenti nei principali centri, come ad Atene, a Salonicco e in molte altre città del Paese. Come in Italia, anche in Grecia gli studenti scendono in piazza per conquistare un rientro a scuola in sicurezza. Il governo greco, infatti, invece di utilizzare il tempo a sua disposizione durante i mesi di chiusura (tempo nel quale la popolazione ha responsabilmente rispettato l’isolamento nelle proprie …

Read More »

Il conflitto in Nagorno Karabakh e gli interessi in gioco

di Gabriele Cinotti e Raffaele Timperi Nelle ultime settimane sono ripresi i combattimenti tra Armenia e Azerbaijan per il controllo della regione a maggioranza armena del Nagorno-Karabakh, lo scontro militare tuttavia in pochi giorni si è esteso ben al di fuori della regione contesa con bombardamenti aerei incrociati nei rispettivi paesi e scontri nelle zone del confine settentrionale. Per comprendere le ragioni di questo conflitto è utile prima di tutto comprendere come questo si integra nel contesto più generale dello scontro inter-imperialista e quali sono gli interessi immediati e strategici in gioco nella competizione tra monopoli nella regione. Il contesto …

Read More »