Home / Internazionale / Dichiarazione della FMGD (WFDY) per i 100 anni dall’inizio della prima guerra mondiale.
wfdy festival

Dichiarazione della FMGD (WFDY) per i 100 anni dall’inizio della prima guerra mondiale.

Lo scorso 28 luglio è stato l’anniversario dei 100 anni dall’inizio della prima guerra mondiale. Era l’inizio del primo conflitto globale su larga scala generato dall’antagonismo tra le potenze imperialistiche. È stata la rivelazione terrificante dei risultati della fase monopolistica del capitalismo. I milioni di morti e gli enormi disastri che hanno coinvolto paesi di tutti i continenti, sarà per sempre un monito dei risultati dei contrasti e delle aggressioni imperialistiche; sarà sempre un ricordo del fatto che le alleanze imperialiste servono gli interessi della borghesia di ciascun paese, ma non gli interessi dei popoli.

L’assassinio dell’erede al trono austro-ungarico, L’arciduca Francesco Ferdinando, ha portato l’inizio della guerra. Ma le vere ragioni che hanno condotto alla prima guerra imperialista mondiale si possono trovare nel passaggio del capitalismo alla sua fase monopolistica: l’imperialismo. il fatto che lo sviluppo del capitalismo non possa essere limitato dai confini di un singolo stato e che i monopoli nazionali hanno bisogno di espandere i propri mercati, creò delle tensioni sulla conquista delle colonie e sul controllo delle rotte commerciali. Questi antagonismi insieme alla crisi della fine del 19° secolo, portarono alla creazione di alleanze tra stati imperialisti e all’aumento della mlitarizzazione.

Oggi possiamo vedere come la storia si ripeta, con nuove alleanze imperialiste, raggruppamenti e continui incrementi delle azioni militari. I cambiamenti di confini e alleanze che hanno luogo, di solito violentemente, stanno creando scintille che possono portare a conflitti più ampi e a guerre internazionali. La crisi capitalista spinge ancora una volte le tensioni ai loro limiti. La necessità del controllo delle risorse energetiche e soprattutto le rotte energetiche crea una forte concorrenza tra monopoli. Lo sforzo di imporre determinate condizioni politiche e la natura speculativa dell’imperialismo generano sviluppi che neanche i loro mandanti possono controllare. Possiamo vedere questo accadere nel Medio Oriente ed in Ucraina con conseguenze imprevedibili.

Noi, come parte del movimento antimperialista internazionale, come giovani uomini e donne progressisti, rendiamo onore alle vittime della grande guerra imperialista. La nostra lotta per la pace e l’amicizia tra i popoli, la nostra lotta per rovesciare l’imperialismo è ciò che porta la speranza di un futuro migliore per l’umanità, per un necessario progresso. Come la grande Rivoluzione d’Ottobre prese vita dalle rovine della prima guerra mondiale, ci impegniamo a sconfiggere l’imperialismo per portare la pace tra i popoli.

 

 

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

wfys-russia

Festival in Russia, la dichiarazione della WFDY: «non c’è spazio per le forze reazionarie, fasciste e sioniste»

Traduciamo e pubblichiamo un comunicato della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY), il principale organizzatore …