Home / Internazionale / «Gioventù e lavoratori uniti nella lotta». La dichiarazione della FMGD verso il 1° Maggio.
art-wfdy-1-maggio

«Gioventù e lavoratori uniti nella lotta». La dichiarazione della FMGD verso il 1° Maggio.

*Dichiarazione della FMGD per il 1° Maggio

Gioventù e lavoratori uniti nella lotta per i diritti sul lavoro, per la pace e la giustizia sociale

La Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (FMGD/WFDY) fa appello ai suoi membri, alla gioventù d’avanguardia e progressista del mondo, a commemorare il 1° Maggio, la Giornata dei Lavoratori. 131 anni dopo, la FMGD ricorda e onora i primi martiri di Chicago, mentre fa propri le loro idee e gli obiettivi del loro sacrificio, nel quale restano vivi tutt’oggi, rafforzando l’unità dei lavoratori di oggi nella lotta per i diritti sul lavoro, la pace e la giustizia sociale.

La lotta e le morti di Chicago furono seguiti da altre lotte; in ogni angolo del mondo, la classe operaia ha lottato, si è battuta e si è sacrificata persino nelle circostanze in cui, oltre all’oppressione di classe, stava fronteggiando anche l’oppressione coloniale.

La lotta della gioventù e dei lavoratori oggi, a livello globale, è chiamata a sfidare l’inasprirsi della barbarie imperialista, laddove essa intensifica le guerre e gli interventi stranieri, e allo stesso tempo minaccia e destabilizza la pace. L’affilarsi dei conflitti imperialisti ha incrementato lo sfruttamento dei popoli, con gli sviluppi in tutto il mondo che riflettono l’aggressione del capitale contro il movimento dei lavoratori e della gioventù anti-imperialista. Come risultato, e in particolare per fuggire dalla guerra e dal fascismo, milioni di persone hanno seguito la via dell’immigrazione, e sfortunatamente hanno trovato dinanzi a loro la xenofobia, movimenti fascisti e sfruttamento sul lavoro.

Inoltre, il 1° Maggio vede per l’ennesimo anno i lavoratori e i giovani di tutto il mondo soffrire a causa delle gravi conseguenze della crisi globale del capitalismo. Le politiche conservatrici, neo-liberali e anti-operaie continuano a spingere i popoli verso la miseria e l’impoverimento. La precarietà domina la gioventù e i lavoratori laddove si trovano a fronteggiare la disoccupazione e lo sfruttamento sul lavoro, assistendo alla dissoluzione dei diritti conquistati in precedenza.

wfdy-1-maggioAllo stesso tempo, la gioventù e i lavoratori in tutto il mondo sono preoccupati dalla nuova ondata di aggressione manifestata dalla nuova amministrazione degli Stati Uniti, dalla NATO e i suoi alleati. Questa nuova ondata di attacchi è la continuazione della politica imperialista della NATO, che punta allo sfruttamento delle risorse naturali di Stati indipendenti e sovrani, così come al controllo di nuovi mercati. I più recenti esempi di aggressioni imperialiste sono il bombardamento contro la Siria (6 aprile 2017) e la violenza in corso contro i bambini e i civili palestinesi. A questo si sommano i tentativi di ingerenza contro l’indipendenza e la sovranità del Venezuela, così come l’aggressione contro il popolo venezuelano che sta soffrendo a causa della soffocante pressione imperialista e della manipolazione delle masse dai mezzi di informazione dell’imperialismo. Gli imperialisti si esprimono in una nuova politica provocatoria e senza precedenti, che punta all’affermazione del proprio potere, così come l’atto degli USA di bombardare l’Afghanistan con la più grande bomba convenzionale, conosciuta come “la madre di tutte le bombe”.

L’anno 2017 è importante per la FMGD, che punta al rafforzamento del movimento della gioventù anti-imperialista attraverso il 19° Festival della Gioventù e degli Studenti (WFYS). Ogni appello della FMGD fino all’Ottobre 2017 avviene sotto lo slogan: “Per la pace, la solidarietà e la giustizia sociale lottiamo contro l’imperialismo – Onorando il nostro passato, costruiamo il futuro!!!”.

LA FMGD invia il suo messaggio di unità e solidarietà a tutta la gioventù progressista e democratica del mondo, invitandola ad avanzare unita con i lavoratori e le classi popolari. Per intensificare la  lotta anti-imperialista attraverso la lotta organizzata, perché il futuro e il benessere dei popoli sono incompatibili con questo sistema di ingiustizia e sfruttamento.

Viva la lotta anti-imperialista!
Viva il 1° Maggio!

Quartier Generale della FMGD, Budapest, 30 Aprile 2017.

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

st-saluto-romano

«Lavoro: non ce l’abbiamo noi, non ce l’avranno loro». La guerra fra poveri dell’estrema destra

Oggi a Roma le manifestazioni delle organizzazioni di estrema destra nei pressi di Palazzo Madama, …