Home / Scuola e università / Monza, studentesse violentate dal padrone in alternanza scuola-lavoro
monza-alternanza

Monza, studentesse violentate dal padrone in alternanza scuola-lavoro

È di oggi la notizia dell’arresto, a Monza, di un uomo di 54 anni titolare di due centri estetici, con l’accusa di violenza sessuale su minore nei confronti di quattro ragazze minorenni, di età compresa fra i 15 e i 17 anni. Le violenze, secondo la ricostruzione delle indagini, sarebbero avvenute mentre le ragazze, studentesse, svolgevano l’alternanza scuola-lavoro presso l’attività dell’uomo. Un consultorio, a cui si è rivolta una delle ragazze, ha denunciato l’accaduto; le indagini seguite alla denuncia hanno portato alla scoperta degli altri casi. Le violenze avvenivano con la pretesa di massaggi, sempre più spinti, da parte del proprietario dell’attività.

Un episodio certo estremo, tutt’altro che un caso ordinario, che però dice molto sulla natura degli stage a due anni dall’introduzione dell’alternanza obbligatoria nelle scuole superiori. Questa drammatica vicenda si somma a migliaia di casi in cui alternanza fa rima con sfruttamento, con gli studenti lasciati alla completa mercé dei padroni, senza nessuna garanzia del carattere formativo dell’attività, né dell’affidabilità delle imprese presso cui si svolge il percorso “formativo”. Certo sarebbe eccessivo pensare che l’episodio sia di per sé colpa dell’alternanza scuola-lavoro, tralasciando l’evidente responsabilità individuale, ma neanche se ne può del tutto ignorare il ruolo. Basti pensare che la pressione psicologica che aveva frenato le vittime dal denunciare gli avvenimenti, secondo il procuratore di Monza Luisa Zanetti, derivava dal fatto che proprio il 54enne avrebbe dovuto compilare la valutazione sul lavoro delle studentesse e preparare la necessaria certificazione. Se si permette che più di un milione di studenti lavorino gratuitamente e senza alcuna tutela, si rischia di esporre i giovani a rischi ben più grandi di quanto si possa immaginare, e di convincere i padroni di averci a loro completa disposizione.

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

caro-libri-st

I numeri del caro-libri. Ecco come la scuola diventa di classe

Mancano pochi giorni all’apertura delle scuole superiori e per gli studenti arriva puntuale il conto …