Home / Senza categoria / Sull’occupazione della Biblioteca “Grazia Deledda” di Ponticelli

Sull’occupazione della Biblioteca “Grazia Deledda” di Ponticelli

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato sull’occupazione della Biblioteca “Grazia Deledda” di Ponticelli

—————————————————————–

Questa mattina andando nella biblioteca del nostro quartiere abbiamo appreso un’amara notizia: attraverso una delibera firmata dal direttore generale Attilio Auricchio, siamo stati avvisati insieme ai lavoratori della riduzione dell’orario di apertura del sito, del blocco della turnazione lavorativa e del conseguente abbassamento salariale per i lavoratori. NElla ferma convinzione che si trattasse di una scelta scellerata, nel momento in cui la crisi economica e sociale si acuisce e assistiamo ad un continuo smantellamento della scuola e dell’università pubblica, abbiamo scelto con l’appoggio dei lavoratori di occupare la biblioteca garantendo così la sua normale apertura. Nelle nostre periferie sempre più destinate a diventare dei veri e propri quartieri dormitorio a causa del malfunzionamento dei trasporti e la totale carenza di servizi, non possiamo permettere la chiusura di uno spazio importante per la cultura e per il sapere.

Nel pomeriggio siamo stati raggiunti dal presidente della VI municipalità Anna Cozzino che ci ha espresso solidarietà e ci ha garantito che non vi sarà alcun cambiamento rispetto all’ordinario svolgimento dell’attività della biblioteca. In attesa di risposte concerete e del decreto che annulli la delibera, la nostra mobilitazione continua. Invitiamo tutt* a sostenerla, domani dalle 9.00 saremo nuovamente nella struttura garantendo autonomamente la sua apertura.
Rivendichiamo #cultura #spazi #dirittoallostudio

Studenti e Studentesse di Napoli Est
Lavoratori e Lavoratrici della Biblioteca Grazia Deledda

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

Grecia, studenti in mobilitazione. «Il governo ha pensato solo ai padroni, nelle scuole manca la sicurezza»

L’inizio dell’anno scolastico in Grecia per gli studenti medi è stato all’insegna della lotta, con …