Home / Internazionale / “Contro la repressione del FGC il 24 aprile a Torino”. Comunicato dei Collettivi dei Giovani Comunisti (CJC) di Spagna

“Contro la repressione del FGC il 24 aprile a Torino”. Comunicato dei Collettivi dei Giovani Comunisti (CJC) di Spagna

Di seguito pubblichiamo una traduzione in  lingua italiana del comunicato di solidarietà dei Collettivi dei Giovani Comunisti (CJC) di Spagna per gli episodi verificatisi la sera del 24 aprile a Torino.


Nella serata dello scorso 24 aprile, nella città italiana di Torino, i militanti del Fronte della Gioventù Comunista (FGC) d’Italia hanno subito una carica di polizia nella tradizionale fiaccolata che dà inizio alle commemorazioni della liberazione d’Italia del 25 aprile del 1945. Questa data, che è parte del “filo rosso” dei comunisti di tutto il mondo, oggi sta venendo convertita in un elemento legittimante della narrazione storica borghese, fondata sull’idea che siano state le forze democratico-borghesi a sconfiggere il nazifascismo.

Non solo questo. Dallo scorso anno, diverse organizzazioni satellite e pro-UE hanno approfittato di questa data per sfilare con le bandiere della NATO, dell’Ucraina o addirittura del battaglione Azov. In questo modo, cercano di promuovere l’idea che coloro che oggi sono parte attiva di una guerra tra imperialisti, siano in qualche modo eredi di coloro che ottant’anni fa lottarono contro la barbarie fascista. Nulla di più lontano dalla verità: proprio come l’imperialismo russo, la NATO è un attore belligerante e pericoloso contro la guerra operaia ucraina, russa e del resto del mondo.

Prima della fine della fiaccolata, in una delle piazze principali della città, i militanti del FGC seguiti da una parte consistente dei manifestanti, hanno chiesto l’allontanamento di questi gruppi dal corteo. Questo fatto è bastato affinché la polizia facesse irruzione, investendo diversi di loro, per caricare infine lo spezzone del FGC. Il risultato sono due militanti comunisti feriti e finiti in ospedale, e vari feriti più lievi.

Nonostante questo, lo spezzone del FGC ha potuto esporre sul palco della manifestazione uno striscione riportante la scritta “PARTIGIANI DELLA PACE” e ha tenuto un intervento, applaudito dal resto dei manifestanti, contro la partecipazione dell’Italia alla guerra, oltre a spiegare perché la NATO e i suoi alleati non sono i benvenuti alla commemorazione nazionale della lotta partigiana.

Come Collettivi dei Giovani Comunisti, denunciamo la repressione poliziesca contro i compagni del FGC, ai quali auguriamo una pronta guarigione. Allo stesso modo, inviamo tutta la nostra solidarietà alla gioventù comunista in Italia che, recuperando l’esempio storico di quei partigiani della pace, restano saldi nella lotta contro la NATO e l’UE, così come contro la guerra imperialista in Ucraina.

Né terra, né mare, né aria per gli imperialisti!

Viva la lotta del FGC!


 

Originale: https://juventudcomunista.es/contra-la-represion-al-fgc-el-24-abril-en-turin/

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

riforma valditara

Riforma Valditara. La scuola svenduta alle aziende, palestra di sfruttamento e repressione

di Flavia Lepizzera Il Governo Meloni, ad un anno dall’insediamento, inizia ad occuparsi seriamente di …