Home / Internazionale / BRASILE: Occuperemo le strade! Pieno appoggio alle proteste popolari contro l’aumento dei biglietti.
brasile

BRASILE: Occuperemo le strade! Pieno appoggio alle proteste popolari contro l’aumento dei biglietti.

Nelle ultime settimane, i lavoratori brasiliani, soprattutto i giovani, sono stati protagonisti di una serie di atti contro l’aumento delle tariffe degli autobus. Quelle che erano una serie di manifestazioni locali si sono trasformate in un’ondata di proteste popolari in Brasile. L’Unione della Gioventù Comunista oltre a sostenerle, ha partecipato a tutte le proteste, spalla a spalla con i giovani, le classi lavoratrici nelle loro diverse forme di organizzazione.
La risposta dei governi e dei media monopolizzati è il tentativo sistematico di criminalizzare i movimenti al fine di giustificare la repressione sulle proteste popolari. Tale repressione è stata così eccessiva che i giornalisti sono stati anche attaccati arbitrariamente durante gli atti. In un periodo di organizzazione di grandi eventi internazionali in Brasile, questo tipo di azione di polizia, così comuni nei quartieri di tutti i giorni, è solo un esempio del trattamento politico che le rivendicazioni  dei lavoratori se non avverranno in base agli interessi dei monopoli e dell’accumulazione capitalistica.
I governanti dei diversi partiti politici, cercano  di trasmettere l’idea che le proteste sarebbero solo contro un incremento trascurabile di 0,20 centesimi. Dicono anche che le proteste sono il prodotto dell’azione di alcune organizzazioni e partiti che cercano di disturbare l’ordine del paese con il pretesto di minimi effetti della crisi globale. Tuttavia, questi governanti legati al progetto borghese per il paese, che sono partiti come il PT, PSDB, DEM, PMDB e le sue forze ausiliarie, dimenticano che circa il 40% del bilancio familiare dei lavoratori è destinato a pagare questi prezzi di trasporto . Un servizio senza qualità, in cui giovani e lavoratori sono trattati come bestie – o peggio. Questo servizio si propone di promuovere solo alti profitti per le compagnie di autobus, maggiori finanziatori di campagne politiche di questi partiti l’ordine.
Quindi questa lotta contro l’aumento e un trasporto pubblico di qualità è una richiesta sentita sulla pelle da milioni di brasiliani. Una richiesta di migliori condizioni di vita per la popolazione. E come rispondono a questa richiesta il governo ed i partiti compromessi con gli interessi degli imprenditori? Reprimendo, criminalizzando e sminuendo la lotta di questo movimento.
Noi dell’Unione della Gioventù Comunista, non abbiamo dubbi su quale lato della trincea stare in questa lotta. Siamo accanto ai giovani ai lavoratori in questo movimento. Dobbiamo aumentare non solo le mobilitazioni, ma l’organizzazione permanente delle richieste di queste proteste. Nella situazione attuale, lottare contro l’aumento dei biglietti e per un trasporto pubblico migliore significa combattere contro la mercificazione della vita e della natura contro la privatizzazione di un diritto umano fondamentale che il capitalismo ci nega: il diritto di andare e venire.
Questa lotta mostra per i lavoratori che, nonostante la “democratizzazione” del consumo attraverso il credito le esigenze fondamentali per la classe operaia (come ad esempio una sanità pubblica di qualità, l’istruzione pubblica, la riforma agraria e urbana, trasporti pubblici di qualità e la conquista dei diritti sociali di base) non saranno conquistate attraverso partiti e governi che scendono a patti con l’ attuale ordine capitalistico. Siamo certi che la lotta per la difesa della vita umana è più importante della salvaguardia degli interessi particolari dell’accumulazione capitalistica. Per questo occuperemo le strade! La vita è più importante di profitti del grande capitale!
– Riduzione delle tariffe ora! Per la nazionalizzazione delle compagnie di autobus, finalizzato alla creazione della tariffa zero! Trasporto pubblico e di qualità per le persone che lavorano!
– Contro la criminalizzazione e la repressione dei movimenti sociali! Una questione sociale non è una questione di polizia!
– Tariffe gratuite ora! Per gli studenti delle scuole superiori, studenti universitari e disoccupati!
– Per l’organizzazione di forum popolari sul trasporto pubblico e sulla mobilità urbana! Costruendo il potere popolare!
– Abbasso i governi del grande capitale! Contro la mercificazione della vita!

Unione dei Giovani Comunisti (Brasile)

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

st-amministrative-giugno-2017

Disfatta del PD, ma davvero il problema è rifare la “sinistra”?

A questo giro di elezioni amministrative la destra, o meglio la triplice alleanza fra Lega …