Home / Internazionale / Posizione del WFDY sugli avvenimenti in Ucraina.
1654397_10153859239670375_51780134_n

Posizione del WFDY sugli avvenimenti in Ucraina.

 * traduzione a cura della commissione internazionale FGC

Dai mesi passati il movimento antimperialista internazionale sta assistendo da vicino agli sviluppi pericolosi che stanno avendo luogo in Ucraina e alla lotta di potere tra l’imperialismo che sta trascinando il popolo ucraino in situazioni pericolose. Negli ultimi giorni la situazione è peggiorata ulteriormente, divenendo apertamente una crisi internazionale.

Gli avvenimenti che iniziano con le cosiddette manifestazioni di Maidan contro il governo Yanukovych hanno mostrato chiaramente gli elementi di interventi internazionale per il controllo del paese. L’unione Europea, la Nato, e gli Stati Uniti hanno sostenuto apertamente le manifestazioni contro il governo filo – russo dell’Ucraina come strada per il controllo degli avvenimenti in un paese che ha un grande interesse geopolitico nella battaglia di potere tra Russia e Nato-UE. I gasdotti che collegano la Russia all’Europa e gli sforzi per rafforzare la presenza della Nato nelle vicinanze della Russia sono direttamente collegati alla situazione attuale.

Nella sua volontà di promuovere i propri interessi politici, militari e finanziari, l’Unione Europea ha apertamente sostenuto i gruppi paramilitari neonazisti e di estrema destra che portarono la violenza durante le manifestazioni. Nonostante tutti i loro sforzi per presentare le manifestazioni ucraine come una rivoluzione in nome della libertà e della democrazia, l’Unione Europea ha rivelato ancora una volta che l’imperialismo, i monopoli e il fascismo sono strutturalmente connessi. Le nuove leggi del cosiddetto governo rivoluzionario che supportano la discriminazione delle minoranze e la messa al bando del Partito Comunista Ucraino sono applauditi dalla UE. Allo stesso tempo il governo di Yanukovich non può rivendicare la sua innocenza rispetto a questi avvenimenti poiché  la sua corruzione e le politiche impopolari hanno sostenuto l’altra parte della borghesia ucraina e creato forte malcontento tra il popolo.

Questi sono i risultati della ricostruzione capitalistica iniziata negli anni ’90- Le promesse di futuro prospero hanno portato in poco tempo alla fame, alla disoccupazione, al caos e alle continue crisi economiche. Oggi il popolo ucraino si trova di fronte ai risultati della ricostruzione capitalistica nel suo paese.

In questo scontro crescente interno alla borghesia ucraina e alle fazioni che ciascuna di esse ha scelto, sia che si tratti di UE-Nato o Russia, il popolo ucraino non ha nulla da guadagnare ponendo il suo paese come protettorato di qualsiasi potenza. Le accuse per gli interventi provenienti soprattutto dalla UE e dalla NATO, ma anche dalla Russia sono ridicolmente ipocrite. La sovranità e la dignità del popolo ucraino si possono trovare solo nella lotta degli interessi della classe operaia e delle masse popolari e non dalle classi dominanti che pongono il popolo in situazioni che possono portare solo alla guerra e alla miseria.

Allo stesso tempo l’intervento intenso e palese UE-Nato in Ucraina ha causato la risposta immediata della Russia. L’escalation della crisi è divenuta rapidamente internazionale, confermando le preoccupazioni che la Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY) aveva ripetutamente dichiarato: la crisi capitalistica produce la crescita degli antagonismi internazionali dei monopoli  e la minaccia di conflitti militari su scala regionale e mondiale.

Alla luce dei correnti sviluppi, la Federazione Mondiale della Gioventù Democratica esprime la sua solidarietà con il popolo ucraino e la sua lotta per fermare la marcia di UE- Nato che ha sostenuto il fascismo nel paese. Allo stesso tempo sottolinea che gli interessi dei popoli non possono essere allineati con quelli di nessun imperialismo, dal momento che essi servono solamente i propri monopoli. Il WFDY afferma, all’ombra dei prossimi sviluppi, che l’unico alleato della gioventù è la lotta delle masse  popolari ed il movimento anti-imperialista.

 

comunicato originale http://www.wfdy.org/2014/03/05/statement-of-wfdy-on-the-developments-in-ukraine/#more-1154

 

 

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

siria-st-guerra

Sulla situazione attuale in Siria

di Paolo Spena, Raffaele Timperi e Lorenzo Lang L’invasione turca della Siria del Nord è …