Home / Internazionale / Dichiarazione della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica per la Giornata Internazionale della Donna
Wfdy_logo_HD

Dichiarazione della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica per la Giornata Internazionale della Donna

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, la FMGD esprime il suo assoluto rispetto per i sacrifici delle eroiche donne, delle donne delle industrie del tessile di New York che si sollevarono e combatterono per i loro diritti nel 1857. Donne che lavoravano da tempo in condizioni molto dure e disumane, per più di 16 ore al giorno e con salari molto bassi. La loro decisione di scioperare dimostrò la loro fermezza e anche il loro desiderio di creare un futuro che dove vengano garantiti i loro diritti e la loro dignità. Inoltre, una delle principali richieste fu l’uguaglianza con gli uomini che lavorano nello stesso settore. Questa determinazione fu dimostrata anche con la morte di alcune donne negli scioperi. In seguito la storia ha dimostrato che le donne in ogni lotta nel mondo sono state parte integrante di essa. Oggi, dopo 159 anni, vediamo che i diritti dei lavoratori e dei giovani vengono distrutti, i loro posti di lavoro vengono chiusi, i loro stipendi ridotti, vediamo la povertà, la fame, la malnutrizione, la mancanza di accesso all’acqua potabile e all’elettricità che colpisce milioni di esseri umani in varie parti del mondo. Tutto ciò si è intensificato con l’esplosione della crisi capitalistica. Inoltre, 159 anni dopo, le donne in tutto il mondo stanno ancora affrontando le disuguaglianze in molti casi e allo stesso tempo devono affrontare anche la crisi capitalistica e le sue conseguenze negative, quindi vi è un doppio fardello che grava su di esse.

Infine, la Federazione Mondiale della Gioventù Democratica, con l’opportunità della Giornata internazionale della Donna evidenzia la necessità che la lotta delle donne vada mano nella mano con la lotta dei giovani e dei lavoratori. La data dell’8 marzo è storica e deve ricordare non solo alle donne, ma a tutte le persone che i diritti acquisiti devono essere protetti e difesi. Chiamiamo le donne del mondo a diventare una delle parti più militanti della lotta dei popoli, dal momento che in ogni parte del mondo la partecipazione delle donne è necessaria nelle lotte contro la guerra, per il lavoro, contro lo sfruttamento umano, nella lotta per i diritti degli studenti e dei lavoratori.

A nome della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica

Il Quartier Generale della FMGD
Budapest, 8 marzo 2016.

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

prova-banner-articolo-1-centenario

La rivoluzione di Febbraio e l’attualità della strategia dei bolscevichi

Nei giorni in cui ricorre l’anniversario dell’inizio della rivoluzione russa di febbraio, inauguriamo un ciclo …