Home / Politica e società / Inizia il congresso della gioventù comunista. Lang: «si apre una nuova fase per il FGC».
congresso

Inizia il congresso della gioventù comunista. Lang: «si apre una nuova fase per il FGC».

Lorenzo Lang, segretario nazionale FGC.
Lorenzo Lang, segretario nazionale FGC.

È iniziato questa mattina a Roma il 2° Congresso Nazionale del Fronte della Gioventù Comunista. Ad aprire i lavori lo slogan “Organizzare le lotte, rafforzare la Gioventù per la ricostruzione comunista”. Il congresso si concluderà domenica 11 dicembre con una iniziativa aperta al pubblico in Via Casilina 5, alla presenza di decine di delegazioni estere e delle rappresentanze diplomatiche di paesi socialisti e antimperialisti. Un congresso che, annuncia il segretario del FGC Lorenzo Lang, aprirà una nuova fase per l’organizzazione: «Nei quasi quattro anni che ci separano dal nostro primo congresso (marzo 2013, ndr) abbiamo raggiunto risultati importanti. Oggi, su questa platea, ci sono federazioni che si sono costituite dopo quel congresso. Siete e siamo già la testimonianza più viva della crescita della nostra organizzazione. Quando 4 anni e mezzo fa abbiamo lanciato un appello per la costruzione della Gioventù Comunista, nessuno avrebbe scommesso che oggi avremmo tenuto il nostro secondo congresso. Nessuno intorno a noi pensava fosse attuale e possibile costruire una gioventù comunista realmente coerente su posizioni marxiste-leniniste, presente nelle lotte della gioventù proletaria. Oggi siamo riconosciuti come la principale organizzazione della gioventù comunista in Italia e a livello internazionale; cresce sempre più la nostra influenza nel movimento studentesco, da anni promuoviamo in tutta Italia mobilitazioni contro la scuola di classe. Abbiamo il compito di aprire una nuova fase per il FGC, che dovrà vedere la gioventù in prima linea nel processo di ricostruzione comunista».

Nikolas Papademetriou, presidente WFDY.
Nikolas Papademetriou, presidente WFDY.

Presente all’apertura dei lavori congressuali il Presidente della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY), Nikolas Papademetriou, che si è congratulato con il FGC per il suo impegno nell’attività internazionale: «Il congresso del FGC si svolge in momento molto importante per via dell’accelerazione degli sviluppi nazionali, collegati all’offensiva generale delle politiche antipopolari dell’UE contro i diritti dei lavoratori in tutta Europa. Sebbene il FGC sia diventato di recente membro della WFDY, osserviamo il suo grande impegno e lo sforzo profuso per il rafforzamento del movimento antimperialista e per la promozione del XIX Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti».

Foteinh Pagounh, consiglio centrale KNE.
Foteinh Pagounh, consiglio centrale KNE.

Diversi gli interventi delle delegazioni di organizzazioni estere. Per la Gioventù Comunista di Grecia (KNE) è intervenuta la compagna Foteini Pagouni: «Guardiamo alla vostra azione con molta ammirazione e da essa traiamo coraggio». A nome dei Collettivi dei Giovani Comunisti (CJC) spagnoli è intervenuto Liher Calleja:  «Siamo certi che nella lotta contro l’opportunismo avremo il FGC come incrollabile alleato». Il compagno Davor Rakić è intervenuto a nome della Gioventù Socialista di Croazia: «È assolutamente necessario rafforzare la cooperazione e la solidarietà internazionalista tra le nostre organizzazioni giovanili ed i nostri partiti partendo dall’esempio dei soldati italiani combattenti tra i partigiani jugoslavi e di quello dei partigiani jugoslavi in Italia, ma anche dalla figura di Fidel Castro, recentemente scomparso».

Marco Rizzo, segretario generale PC.
Marco Rizzo, segretario generale PC.

All’apertura del Congresso del FGC era presente anche Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista (PC), che ha portato il saluto dell’Ufficio Politico: «il nostro saluto non è rituale, ma sostanziale perché il vostro congresso compie un passo storico decisivo sancendo l’unità d’azione con il Partito Comunista. Sono certo che il FGC sarà il cuore e l’anima della ricostruzione comunista in Italia, siete come le colonne portanti di una casa. Noi “grandi” siamo le impalcature, i pannelli in cui viene colato il cemento, ma voi giovani siete il cemento e l’acciaio».

Commenti Facebook

About Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista

Check Also

giovani-st

In migliaia per i 100 anni dell’Ottobre: «contro la dittatura delle banche, per il socialismo»

Sono scesi in piazza in migliaia, ieri a Roma, per la manifestazione organizzata dal Partito …