Home / Cultura, intrattenimento, sport

Cultura, intrattenimento, sport

Non è calcio senza tifosi

di Antonio Viteritti e Giuseppe Albanese In questi mesi di emergenza Covid-19 abbiamo assistito a varie polemiche sulla ripresa del Campionato di Serie A Tim. Mentre le competizioni minori venivano sospese, si è fatto di tutto per far continuare la Lega maggiore e, una volta sospesa, per farla riprendere in tempi brevi, come se fosse possibile garantire completamente la sicurezza dei giocatori. In queste settimane di lockdown tanti tifosi si sono sentiti un po’ smarriti senza le partite dei loro beniamini, ma tanti gruppi ultras, in maniera abbastanza responsabile e cosciente, hanno contestato qualsiasi ipotesi di riapertura, appellandosi alla mancanza …

Read More »

È davvero solo uno spoiler? Il caso “The Last of Us” e lo sfruttamento nel settore dei videogiochi

the-last-of-us-2

Un vero e proprio uragano si è abbattuto sul mondo dei videogiochi e sta facendo discutere tutti gli appassionati (che non sono pochi). La vicenda riguarda uno dei titoli più attesi dell’anno, cioè “The Last of Us: parte II”, seguito del gioco che nel 2013 chiuse in bellezza la stagione della PS3 vendendo più di 20 milioni di copie fino ad oggi e imponendosi come vero e proprio cult tra i videogiocatori, grazie soprattutto all’ottima qualità della narrazione. L’uscita del secondo episodio su PS4 era prevista per maggio (dopo aver già subito dei rinvii), ed era stata di recente rinviata …

Read More »

«I cambiamenti non si producono spontaneamente». Una lettura de “Il Buco”

il-buco

di Giorgio Pica e Alberto Vara “Ci sono tre classi di persone: quelli di sopra, quelli di sotto e quelli che cadono” È con queste parole che inizia “Il Buco”, il nuovo film che segna l’esordio alla regia dello spagnolo Galder Gatzelu-Urrutia e che ha sin da subito fatto parlare molto di sé ottenendo un notevole successo. Un thriller-horror mozzafiato, ma non solo, anche una metafora della società di classe in cui viviamo: un film ricco di simboli, spunti di riflessione, chiavi di lettura, ma soprattutto un film che senza filtri urla in faccia allo spettatore tutta la crudeltà di una …

Read More »

Parasite, la critica sociale che trionfa agli Oscar

parasite3

*di Enrico Bilardo La notte degli Oscar come ogni anno è arrivata e non si può dire di certo che siano mancate le sorprese. Oltre al prevedibile riconoscimento come migliore attore a Joaquin Phoenix, per la sua magistrale interpretazione in “Joker”, la serata ha avuto un protagonista assoluto: “Parasite” di Bong Joon-Ho, capace di portarsi a casa ben quattro statuette, tra cui quella di “miglior film”, diventando la prima pellicola non in lingua inglese a riuscirci. Un risultato sorprendente, specie date le caratteristiche del film. Ne avevamo già parlato in un articolo privo di spoiler qualche tempo fa, notando lo …

Read More »

La truffa del lavoro “autonomo” spiegata nel film di Ken Loach

sorry-we-missed-you

*di Ruggero Caruso “Sorry we missed you” è l’ultimo capolavoro prodotto da Ken Loach che in linea con i suoi lavori precedenti fornisce in maniera brutale agli spettatori uno spaccato di realtà quotidiana della working class inglese. Al centro del racconto, la storia di una famiglia nella Newcastle della fine degli anni 10 del ventunesimo secolo: lui, Ricky, fattorino mal pagato, lei, Abby, badante di anziani e disabili, realizzano in un’Inghilterra in piena recessione che, a causa dei debiti e della loro condizione lavorativa, non riusciranno mai a raggiungere la stabilità, comprare casa e vivere una vita serena insieme ai …

Read More »

L’Ufficiale e la spia. La difesa del giusto come limite all’obbedienza

j-accuse

Recensione del film di Roman Polansky   «Il mio dovere è di parlare, non voglio essere complice. Le mie notti sarebbero abitate dallo spirito dell’uomo innocente che espia laggiù nella più spaventosa delle torture un crimine che non ha commesso […] E l’atto che io compio non è che un mezzo rivoluzionario per accelerare l’esplosione della verità e della giustizia. Ho soltanto una passione, quella della luce, in nome dell’umanità che ha tanto sofferto e che ha diritto alla felicità. La mia protesta infiammata non è che il grido della mia anima» Emile Zolà (J’accuse, quotidiano L’Aurore 13 gennaio 1898) …

Read More »

Parasite, quando intrattenimento e critica sociale convergono

parasite

*di Domenico Ribezzo C’erano una volta il cinema di genere e il cinema d’autore. O meglio, queste due categorie esistono ancora, ma nel frattempo ci siamo persi per strada gli autori che facevano film di genere, quei film con cui ci si divertiva ma non si lasciava a casa la politica, le considerazioni sulla società, i problemi del mondo in cui vivevamo: si pensi non solo ai film di registi come Petri (tutt’altro che “mattoni politici”), ma anche ad autori di commedie come Salce, che con Fantozzi ci ha regalato un ritratto perfetto della distopia capitalista (e che oggi si …

Read More »

The Boys: lo scorcio realista sul mondo dei supereroi

ant

di Andrea Magara Quando ho visto il trailer di The Boys, la nuova serie di Prime Video, ho subito capito che ci sarebbe stato da divertirsi e che avrei dovuto trovare il modo di vederla, era palese sin dal primo momento che mi sarei ritrovato davanti qualcosa di “anomalo” per quanto riguarda il mondo dei supereroi, e così è stato. La serie è uscita il 26 luglio ed è composta di 8 puntate da un’ora circa ciascuna, ma non è fine a se stessa, Amazon ha infatti già programmato di girare una seconda stagione, di cui ancora non conosciamo la …

Read More »

Supercoppa in Arabia Saudita, la Spagna seguirà l’Italia?

finale-supercoppa-spagnola

Il calcio del XXI secolo è diventato una macchina per generare profitto. Dall’aumento esponenziale del costo dei biglietti, alle plusvalenze fittizie per far quadrare i bilanci, passando per il “merchandising” esportato a peso d’oro in altri Paesi. Da anni i top club europei passano la preparazione estiva, in vista della nuova stagione sportiva, all’estero. La creazione di questi tornei (al posto delle vecchie amichevoli) ha permesso alle società di ottenere prezzi smodati per i biglietti. Si passa dai circa 57€ dei posti più convenienti fino ad arrivare ai 217€ per quelli con la vista migliore. Per capire il dislivello economico, …

Read More »

Supercoppa in Arabia Saudita. L’emblema del calcio “moderno”…

arabia-saudita

*di Giuseppe Albanese La decisione della FIGC di far disputare la Supercoppa italiana Tim in Arabia Saudita ha scatenato non poche polemiche. Lo Stato arabo, infatti, è da molti anni al centro di alcune polemiche legate perlopiù alla sua natura fortemente sessista. Le donne non godono di alcun diritto, da quello di non poter possedere un conto in banca a quello, ancor più preoccupante, di non potersi sottoporre ad un intervento se non con il consenso di un familiare, ovviamente, di sesso maschile. Molti media, sorprendentemente, non hanno citato il fatto che quello saudita è un regime sanguinario, le cui …

Read More »