Home / Internazionale (page 9)

Internazionale

Un anno dopo il referendum: la posizione del KKE è stata pienamente rivendicata

19319309475_410fd55525_b

*di Nikos Mottas (traduzione a cura di Marco Piccinelli) E’ passato un anno da quando s’è tenuto il referendum in Grecia. Tutta la storia attorno al referendum, così come quello all’indomani del risultato, è stata costellata da una serie di inganni creati dal governo di coalizione SYRIZA-ANEL il cui primo ministro è Alexis Tsipras. La domanda posta nel quesito referendario era se il popolo greco fosse d’accordo o meno con le condizioni di salvataggio proposte dalla Commissione Europea, il Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Centrale Europea (la cosiddetta Troika ndt)1. Il risultato è stato un trionfo del “no” (OXI) …

Read More »

Quanto puzza il tessile italiano in Bangladesh

bangladesh_5

L’attentato terroristico in Bangladesh, con la morte di nove italiani merita una condanna senza appello. Quella del terrorismo islamico finanziato e sostenuto per anni dai settori imperialisti per la destabilizzazione di interi paesi, che uccide persone innocenti, che vuole far piombare l’umanità in un medioevo senza precedenti. Un terrorismo che colpisce alla rinfusa, che non ha nulla a che fare con rivendicazioni progressiste e neanche lontanamente sostenibili o giustificabili, che è riflesso dell’imperialismo e non certo lotta per l’emancipazione, la liberazione dei popoli. Ma che ci facevano tanti italiani imprenditori, o lavoratori del settore tessile in Bangladesh? L’orribile attentato di …

Read More »

La Francia operaia e popolare sul piede di guerra contro la loi Travail

4931321_3_806e_striking-employees-of-the-french-state-owned_f7c2214a73425e4ce505b1d747bbd62f

E’ approdato in Senato, il 14 giugno scorso, il testo della Loi Travail proseguendo l’iter parlamentare dopo il passaggio all’Assemblea Nazionale passato con un atto di forza del governo Hollande-Valls attraverso l’articolo 49.3 senza il voto dei deputati. Grandi manifestazioni si sono realizzate in diverse città del Paese, in particolare nella sua capitale Parigi, nel quadro del nuovo sciopero generale che ha raccolto l’energia accumulata dalla classe lavoratrice e la sua gioventù in 4 mesi di mobilitazione costante, con 9 manifestazioni, occupazioni, assemblee, blocchi, insubordinazioni, scioperi selvaggi, di settore e generali. Secondo diversi sondaggi la maggioranza dei francesi si dichiara …

Read More »

Primarie americane tra show, false aspettative e malcontento popolare

U.S. Democratic presidential candidate Bernie Sanders speaks in East Los Angeles

Le primarie statunitensi sono ormai entrate nella loro fase finale verso le rispettive Convention dei Democratici a Philadelphia e Repubblicani a Cleveland nelle quali saranno nominati i due candidati alla Presidenza degli USA nelle elezioni del prossimo 8 novembre. Nonostante l’ostracismo di parte del Partito Repubblicano verso Trump e i “successi” ottenuti dal sedicente “socialista democratico” Bernie Sanders nel Partito Democratico, i superfavoriti rimangono il miliardario Trump rimasto ormai unico candidato per i Repubblicani e Hillary Clinton per i Democratici. Anche se per quest’ultima la corsa alla candidatura si sta dimostrando molto più complicata delle attese iniziali come dimostra anche …

Read More »

I comunisti seconda forza alle elezioni universitarie in Grecia, disastro per Syriza

kkestud

*di Paolo Spena, resp. Scuola e Università del FGC Il 18 maggio si sono tenute le elezioni universitarie in Grecia. Gli studenti hanno votato per il rinnovo annuale delle rappresentanze studentesche negli organi dei singoli atenei, voto che in Grecia avviene in contemporanea per tutti. Il dato più importante è la riaffermazione dei comunisti come seconda forza politica fra gli studenti universitari in Grecia. Per comprendere la portata di questi dati sono necessarie delle brevi premesse sul sistema universitario greco. In Grecia non esiste il modello 3+2 (i corsi durano 4 o 5 anni), ma l’università è modellata su un …

Read More »

FMGD: “Solidarietà con i giovani francesi”

9-marzo-6

Da settimane, la gioventù francese si sta mobilitando contro una cattiva legge, una legge che costituirebbe un vero e proprio passo indietro nelle condizioni di lavoro del popolo francese. L’approccio e le politiche governative stanno attaccando i lavoratori e di conseguenza demolendo i loro diritti dal 2012. La “Legge El-Khomri” contro la quale i giovani della Francia sono attualmente in lotta, è in realtà una prosecuzione delle precedenti. Comprende l’aumento delle ore di lavoro, licenziamenti facili e salari più bassi, colpisce duramente le condizioni di lavoro sicuro. Dall’inizio di marzo decine di migliaia di giovani, studenti, giovani lavoratori e disoccupati …

Read More »

La lotta della gioventù comunista brasiliana per un opposizione di classe all’impeachment

3500

Il Sud America sta attraversando una fase di reazione dei settori oligarchici legati all’imperialismo – in particolare il capofila mondiale statunitense – che cerca di metter fine ad una grande stagione di lotte popolari in tutta la regione che ha portato al conseguimento di importanti ma parziali e temporanee conquiste sociali, politiche e democratiche attraverso la formazione di governi cosiddetti “popolari” o “progressisti” che non sono mai andati oltre i limiti prefissati dell’ordinamento borghese al servizio del funzionamento del capitalismo. Dai limiti della teoria del “Socialismo del XXI secolo” fino all’aperta conciliazione di classe nell’illusione di “umanizzare il capitalismo” sono …

Read More »

La Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (FMGD-WFDY) saluta le mobilitazioni di sciopero in tutta la Grecia!

13139348_1746385995637650_4339345482788543036_n

Il 7 e 8 maggio il governo di SYRIZA-ANEL in Grecia si propone, attraverso procedure accelerate, di far passare la legge ghigliottina che elimina ciò che resta di una delle più grandi conquiste dei lavoratori nel 20° secolo: la sicurezza sociale e la sanità, colpisce le pensioni e aumenta la tassazione sul popolo. Carica costi aggiuntivi sulle spalle del popolo greco, che si aggiungono alle misure antipopolari adottate negli ultimi anni e sigillate dal terzo memorandum firmato tra il governo greco, l’Unione Europea, la BCE e il FMI nella scorsa estate. La lotta dei lavoratori in Grecia ha una grande …

Read More »

Sciopero generale di 48 ore in Grecia

Nel tentativo di prendere di sorpresa ed evitare la protesta popolare, il governo Tsipras supportato dal partito di sinistra SYRIZA e i nazionalisti di ANEL, ha deciso di portare la cosiddetta “legge ghigliottina” in parlamento per la sua approvazione in questo fine settimana. La “legge ghigliottina” è stata così denominata dal movimento popolare greco per il suo carattere antipopolare che taglia barbaramente la previdenza sociale, la sanità e appesantisce ulteriormente il carico fiscale sulle spalle degli strati popolari nel quadro del “memorandum” permanente dell’UE applicato dal governo Tsipras in continuità con i governi precedenti. La risposta dei sindacati di classe …

Read More »

Discorso di Fidel Castro Ruz nella chiusura del 7° Congresso del PC Cubano

Fidel Castro

Traduzione a cura della Comm. Inter. FGC Costituisce, compagni, uno sforzo sovraumano dirigere qualsiasi popolo in tempi di crisi. Senza questi sforzi, i cambiamenti sarebbero impossibili. In una riunione come questa, nella quale si riuniscono più di 1000 rappresentanti scelti dal popolo rivoluzionario stesso, che in essi ha delegato la sua autorità, significa per tutti l’onore più grande che hanno ricevuto nella vita (applausi); a questo si aggiunge il privilegio di esser rivoluzionario che è frutto della nostra propria coscienza (applausi). Perché sono diventato socialista, o meglio, perché sono diventato comunista? Questa parola che esprime il concetto più distorto e …

Read More »