Home / Senza categoria (page 9)

Senza categoria

La lotta operaia alla raffineria ENI di Gela

raffineria-di-gela

* di Salvatore Vicario Picchetti, presidi in città, assemblee, tanta rabbia. Da 15 giorni, centinaia di operai e operaie della raffineria ENI di Gela e dell’indotto (3.500 posti di lavoro in tutto), bloccano gli ingressi alla raffineria e agli impianti di raccolta impendendo di fatto anche i lavori di estrazione, presidiando anche i depositi del greggio già estratto per impedire che venga caricato sulle petroliere e portato a lavorare in altri siti. Forme di protesta non nuove che ricordano quelle attuate nel 2000, e che in dimensioni minori sono state attuate dagli operai dell’indotto della Smim e Tucam che tra …

Read More »

Le giornate di Genova: il 30 giugno del 1960

index

* di Edoardo Genovese Tra il Giugno e il Luglio del 1960 una vasta mobilitazione proletaria e antifascista si sviluppò in varie città italiane contro il “governo forte del Presidente” di Fernando Tambroni (DC) sostenuto dal Movimento Sociale Italiano, diretto erede della RSI. Il malcontento popolare era molto forte, la repressione contro il movimento operaio era sempre più dura, gli ideali di rinnovamento espressi dalla lotta resistenziale erano già traditi, lo Stato borghese e la Repubblica mostravano già tutta la loro continuità di classe con il “ventennio fascista”. La reazione popolare montò in tutto il paese, in particolare a Genova …

Read More »

Le ragioni della “grande guerra”.

soldato-francese-in-trincea-prima-guerra-mondiale

di Emiliano Cervi Il 28 giugno ricorre il centenario dall’uccisione dell’Arciduca Francesco Ferdinando, a Sarajevo, ad opera di Gavrilo Princip, giovane studente serbo affiliato all’organizzazione nazionalista segreta e pan-slava della “Mano nera”: sarà il casus belli  che porterà alla deflagrazione del conflitto che viene generalmente riconosciuto come il più terribile, sanguinoso ed insensato che l’umanità abbia mai conosciuto, un passaggio storico che verrà ricordato come uno spartiacque. Esisterà un “prima” ed un “dopo” la carneficina che irrorerà di sangue l’Europa intera. Come la definì successivamente Harold Begbie,  autore e giornalista inglese che durante il conflitto pubblicò numerosi poemi propagandistici per …

Read More »

L’attualità del compagno Dimitrov

szoborpark-dimitrov-01

* di Daniele Bergamini Nel 132esimo anniversario della nascita di Georgi  Dimitrov, avvenuto il 18 Giugno scorso, è doveroso ricordare il suo importante contributo alla lotta della classe operaia per il socialismo. La lotta contro il fascismo e il suo inquadramento come fenomeno di classe sono due aspetti importanti dell’opera di Dimitrov, insieme alla lotta contro il revisionismo sia esso di “destra” o di “sinistra”. Dimitrov nasce in una famiglia povera di 8 fratelli, a Kovachevtsi un piccolo paesino della campagna Bulgara e come tanti ragazzi della sua epoca inizia a lavorare molto presto: appena terminati gli studi elementari viene …

Read More »

L’omicidio dei coniugi Rosenberg e il pericolo dell’anticomunismo

I coniugi Rosenberg

* di Emiliano Cervi Spesso si parla di avvenimenti del passato che hanno fatto la Storia più o meno recente, si ricordano personaggi importanti della storia del movimento operaio e comunista nazionale e certamente anche internazionale: quello che si propone in questo articolo, sulla falsariga di quanto detto, è quello di provare a tracciare un parallelo tra quello che è accaduto negli USA ai coniugi Rosenberg e la situazione attuale europea. L’anticomunismo è un fatto da derubricare al passato, a patetici soliloqui di pagliacci contemporanei che fanno della parola “comunista” un epiteto da affibbiare a caso o nasconde qualcosa di …

Read More »

La corruzione è intrinseca al sistema capitalista

corrution-a

* di Salvatore Vicario Una breve riflessione sul fenomeno della corruzione. Nell’ultimo periodo uno dei temi più presenti nell’agenda politica e mediatica è stato proprio il “fenomeno corruzione” con grande risalto all’operosità del Governo Renzi che starebbe predisponendo il ”Decreto Anticorruzione” con relativo dibattito su di esso. Nel bel mezzo di questo sono “esplosi” però due grandi casi di corruzione: l’EXPO (Lombardia) e il MOSE (Venezia). Tutti i media sono sul pezzo con esimi intellettuali a pressare per una legge che faccia “pulizia” nel sistema, con politici o politicanti che si lanciano accuse a vicenda invocando l’etica e la diversità …

Read More »

Berlinguer tra sentimento popolare e questione politica nella ricostruzione comunista.

berlinguer-art-st

Scrivere su Berlinguer non è facile, specie per chi non ha vissuto quella stagione. Bisogna comprendere e rispettare l’affetto, il ricordo, per certi versi la vera e propria devozione popolare verso la figura di Enrico Berlinguer. E’ il sintomo più grande del distacco evidente tra la classe politica attuale e l’aspirazione ad una politica vicina alle masse popolari. E’ un sentimento buono, genuino, come solo il sentimento popolare sa essere. Questo è fondamentale ma non basta. Oggi a trent’anni di distanza dalla sua morte non possiamo esimerci da un giudizio complessivo su cosa hanno rappresentato gli anni della segreteria Berlinguer. …

Read More »

“Due anni fa una scommessa vinta”. Intervista al segretario del FGC.

10248587_576139725834837_454210638_o

 di Emiliano Cervi Il 10 giugno del 2012 nasceva a Roma il Fronte della Gioventù Comunista. In occasione di questo anniversario abbiamo intervistato il segretario nazionale del FGC, Alessandro Mustillo. Un momento utile per un bilancio di due anni di attività, per un’analisi della situazione attuale e degli obiettivi futuri della gioventù comunista.   A due anni dalla nascita del progetto FGC qual è il tuo giudizio generale sull’operato e lo stato dell’organizzazione? Quali sono a tuo parere i punti di forza e dove invece ancora si deve lavorare? Il bilancio è certamente molto positivo per quello che siamo riusciti a …

Read More »

Electrolux, chi sta vincendo?

2014_01_28_3_rsz_crp

* di Salvatore Vicario Usciamo dalla logica padronale e concertativa. In ogni lotta o vince il padrone o vince l’operaio, non esiste il “bene comune aziendale”, come anche in questa occasione vogliono far credere governo, azienda e sindacalismo concertativo. In un intervista al giornale padronale Repubblica, l’Amministratore Delegato dell’Electrolux nell’esprimere la soddisfazione dell’azienda per l’accordo raggiunto risponde così alla vergognosa domanda della giornalista che chiede: “è un accordo che pende più dalla parte dei lavoratori, vi aspettavate di più?”, l’AD così risponde: “I lavoratori hanno dato tanto, il governo ha dato tanto e noi abbiamo dato tanto”. Il ministro dello …

Read More »

Riflessioni sulle elezioni europee

parlamento eu

 – Il quadro della crisi organica europea, forze tradizionali e nuovi partiti. Quando le classi dominanti non riescono più ad esercitare la loro egemonia si apre una stagione di cambiamenti sociali il cui esito è tutt’altro che scontato e già scritto. Il quadro che emerge dalle recenti elezioni europee è proprio quello di una crisi organica in cui la classe dominante, la grande borghesia monopolista che ha fatto del processo di integrazione europeo il proprio risultato politico centrale, non riesce ad esercitare pienamente la sua funzione di consenso sui settori della piccola e media borghesia e sugli ampi strati popolari. …

Read More »