Home / Redazione Senza Tregua (page 12)

Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista
via-dalliraq-st-firenze

«Soldi alla scuola, non alla guerra». Le Consulte degli studenti contro l’imperialismo

In queste settimane in molte città italiane gli studenti si sono mobilitati contro la guerra imperialista per condannare l’attacco statunitense in Iraq e per opporsi a qualsiasi coinvolgimento italiano nel conflitto. La loro voce è arrivata negli organismi di rappresentanza studenteschi, come in molte consulte provinciali, dove, sostenute dai militanti comunisti, sono state approvate dichiarazioni contro la guerra e di condanna nei confronti della scelta del governo M5S-PD-LEU di confermare la permanenza delle truppe italiane sul suolo iracheno. Tra queste la Consulta di Firenze riunitasi il 21 gennaio ha preso una posizione condivisa a nutrita maggioranza dai suoi componenti, denunciando …

Read More »
catastrofe

Come la grande finanza sfrutta l’emergenza climatica

di Antonio Martinetti La crisi climatica c’è, è un dato di fatto a livello scientifico. Come l’uomo risponda di fronte ad essa invece non è qualcosa di ovvio, o meglio: dipende da cosa viene considerato importante. Se nella società vige un sistema economico e politico dove chi tiene le redini del potere – chi veramente può muovere le forze di un paese verso l’ecosostenibilità – vede la questione ambientale come qualcosa di subordinato, di secondario rispetto a ciò che per lui veramente conta, una soluzione non verrà raggiunta mai. Per capire cosa si intende concretamente, basta dare un occhio a …

Read More »
Foto: corteo studentesco a Torino, 8 novembre 2019

La Consulta studentesca di Torino contro la riforma dell’alternanza

La Consulta provinciale degli studenti di Torino ha votato all’unanimità una risoluzione contro la riforma dell’alternanza scuola-lavoro del governo PD-5Stelle. Una riforma con cui gli stage –  introdotti nel 2015 con la “Buona Scuola” di Renzi – cambiano faccia, ma in peggio. Se fino all’anno scorso gli studenti erano costretti a lavorare gratis e senza diritti per portare a termine il monte ore richiesto, oggi la situazione non fa altro che peggiorare. Con questo decreto ministeriale, scritto dal precedente governo Lega-M5S ma approvato a ottobre dall’ex-ministro Fioramonti (M5S), si stabilisce la cancellazione di qualsiasi forma di monte ore annuale massimo …

Read More »
sorry-we-missed-you

La truffa del lavoro “autonomo” spiegata nel film di Ken Loach

*di Ruggero Caruso “Sorry we missed you” è l’ultimo capolavoro prodotto da Ken Loach che in linea con i suoi lavori precedenti fornisce in maniera brutale agli spettatori uno spaccato di realtà quotidiana della working class inglese. Al centro del racconto, la storia di una famiglia nella Newcastle della fine degli anni 10 del ventunesimo secolo: lui, Ricky, fattorino mal pagato, lei, Abby, badante di anziani e disabili, realizzano in un’Inghilterra in piena recessione che, a causa dei debiti e della loro condizione lavorativa, non riusciranno mai a raggiungere la stabilità, comprare casa e vivere una vita serena insieme ai …

Read More »
wfdy-trump

«Basta aggressioni imperialiste». La FMGD condanna l’attacco USA

Comunicato della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (FMGD-WFDY).  L’imperialismo ha sempre utilizzato tutti gli strumenti a sua disposizione, sia politici che militari, per cercare di controllare le diverse regioni del pianeta, anche se questo significa provocare il caos o la morte. La violazione dei diritti umani o del diritto internazionale non ha mai impedito la soddisfazione dei suoi interessi. Le nuove aggressioni degli Stati Uniti contro l’Iran possono essere comprese solo in questo contesto. Queste aggressioni vogliono solo garantire agli Stati Uniti il controllo della regione mediorientale. L’aggressione degli Stati Uniti alla regione può essere ipotizzata solo come un tentativo …

Read More »
soldi-alla-scuola-2

I giovani saranno in prima fila contro la guerra

L’attacco degli Stati Uniti che ha portato all’uccisione di un importante generale iraniano è un atto di guerra che rischia di precipitare l’umanità in un conflitto militare di vasta scala. La gioventù italiana e di tutto il mondo non può restare a guardare passivamente lo svolgersi degli eventi, ma deve prendere una chiara posizione contro la guerra impedendo ai propri governi di continuare e addirittura intensificare le politiche imperialiste in medio oriente e in ogni parte del mondo. Dopo quasi vent’anni sono evidenti i risultati della politica di aggressione americana e europea all’Iraq. Nel 2003 con prove false gli Stati …

Read More »
fioramonti-dimettiti

Perché il ministro Fioramonti si è dimesso?

L’annuncio delle dimissioni del ministro dell’istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha suscitato un curioso dibattito tra le forze di Governo. Aveva dichiarato fin da settembre, all’inizio del suo mandato ministeriale, che senza 3 miliardi di euro in più all’istruzione avrebbe abbandonato l’esecutivo. Se da una parte il Movimento Cinque Stelle, il partito dell’ex-ministro, lo sta duramente criticando, dall’altra le forze di centro-sinistra lo sostengono in modo unanime, applaudendo ad una certa “coerenza” nel gesto. Un sostegno alquanto singolare in quanto PD e Leu, che elevano a icona il ministro, sono le stesse forze responsabili della manovra economica 2020, che non prevede nessun …

Read More »
area-marina-turchia

Sui pericolosi sviluppi nel Mediterraneo Orientale

Ogni giorno assistiamo nel panorama internazionale ad una serie di eventi pericolosi che minacciano la pace e la sicurezza dei popoli in una catena di rivalità e dispute interimperialiste, con diversi punti caldi. Uno di questi è il Mediterraneo Orientale, spesso non al centro delle cronache ma foriero di tensioni che rischiano di sfociare in un nuovo focolaio di guerra in grado di attirare molti paesi (tra cui il nostro) inserendosi in uno scontro di grande magnitudine nella più ampia e strategica regione che si estende dai Balcani all’Oceano Indiano, passando dal Vicino e Medio Oriente e Corno d’Africa.  Il …

Read More »
cop

Inquinamento e movimento ambientalista. La lotta per il pianeta è contro il capitale

di Paolo Spena (segreteria nazionale FGC) Negli ultimi anni la sensibilità rispetto al tema dell’ambiente è cresciuta esponenzialmente, e oggi in molti paesi europei questo tema è messo al centro del dibattito politico. Le manifestazioni di “Fridays for Future” hanno riportato i riflettori su una questione che sicuramente è fra le più attuali del nostro tempo. E lo è giustamente, perché i cambiamenti climatici e tutte le loro conseguenze sono già una realtà. Ma se è vero che cresce l’interesse per l’ambiente e il clima, non si può dire che si abbiano sempre le idee davvero chiare a riguardo. Molto …

Read More »
corteo-to

L’alternativa dei comunisti alle elezioni studentesche

In tutte le scuole italiane si sono svolte nei mesi di ottobre e novembre le elezioni dei rappresentanti degli studenti. Quattro persone al Consiglio d’Istituto e due alla Consulta provinciale degli studenti (Cps) che avranno il compito di rappresentare tutta la scuola nelle rispettive sedi. In un contesto generale di smobilitazione delle lotte degli studenti il dibattito delle elezioni è spesso limitato e ridotto a elementi che hanno a che fare con la mera amministrazione della scuola. La figura del rappresentante d’Istituto “PR”, che si limita a organizzare le feste e vendere le felpe, è oggi consolidata e fa parte …

Read More »