Home / Internazionale

Internazionale

Alle elezioni universitarie in Grecia vincono i comunisti

Lo scorso 18 maggio in Grecia si sono tenute le elezioni universitarie, le prime dal 2019 a causa della crisi pandemica. I risultati hanno visto la lista sostenuta dalla Gioventù Comunista di Grecia (KNE), Panspoudastiki KS collocarsi al primo posto raggiungendo il 33.34% con 16,684 voti. Un risultato importantissimo ottenuto per la prima volta dal 1986. La lista si colloca al di sopra di DAP (27,66%), lista universitaria vicina a Nea Demokratia, partito di centro destra che attualmente governa il paese e che registra un calo, dato che nelle scorse elezioni universitarie ha ottenuto il primo posto. Segue al terzo …

Read More »

USA, operai morti perché costretti a lavorare con allerta tornado

amazon-illinois

Tre giorni fa una serie di tornado ha sconvolto il Sud e il Midwest degli Stati Uniti. Diversi gli Stati coinvolti: Arkansas, Illinois, Kentucky, Mississippi, Missouri, e Tennessee. Le vittime accertate sarebbero attualmente 94 ma come indicano le autorità statali e federali i numeri potrebbero aumentare. Tra i morti, un numero significativo è rappresentato da persone decedute mentre lavoravano. Otto operai sono morti nella Mayfield Consumer Products (Mayfield, Kentucky), azienda produttrice di candele. La fabbrica è stata rasa al suolo, come praticamente tutta la città. A Edwardsville, in Illinois, un tornado ha fatto crollare il tetto dello stabilimento Amazon: sei …

Read More »

Kellogg’s attacca i 1400 lavoratori in sciopero

kellogs

di Giovanni Ragusa Con una nota dell’8 dicembre da parte di Chris Hood, presidente di Kellogg’s Nord America, l’8 dicembre l’azienda leader nel settore dei cereali ha dato il benservito a 1400 operai nei suoi stabilimenti statunitensi di Michigan, Nebraska, Pennsylvania e Tennessee. Qui, i lavoratori sono in sciopero da ottobre, ma in rotta di collisione con la dirigenza aziendale da molto prima: denunciano infatti condizioni di lavoro oltre ogni limite di sopportazione umana, con turni settimanali da 80 ore, 7 giorni su 7, talvolta “da 100 a 130 giorni di fila. Per 28 giorni le macchine funzionano, poi tre …

Read More »

Palestina. Dopo i bombardamenti, la repressione

di Laila A. e Ivan Boine Nelle scorse settimane in Italia ha preso vita la campagna “Student* contro l’apartheid”, promossa dai Giovani Palestinesi d’Italia (GPI) e che ha visto l’adesione di 53 sigle, tra cui collettivi studenteschi e universitari, associazioni giovanili e organizzazioni politiche. Questo articolo vuole – in continuità con questo articolo dello scorso maggio – presentare lo sviluppo della situazione in Palestina. Oltre a un focus sull’intensificarsi delle politiche repressive da parte dello Stato di Israele, in particolare nei confronti degli studenti che hanno animato le mobilitazioni degli scorsi mesi, si è provato ad approfondire la situazione politica interna palestinese, …

Read More »

Vittoria dei contadini indiani: abrogate le leggi agrarie

indian-farmers-victory

di Giacomo Canetta Dopo oltre un anno di intense lotte, milioni di contadini indiani hanno portato a casa una vittoria storica: il 19 novembre il Governo Modi ha abrogato le leggi agrarie. Era infatti il settembre 2020 quando il governo reazionario del presidente Modi (partito BJP, nazionalista induista) aveva approvato un pacchetto di leggi che puntavano alla deregolamentazione e liberalizzazione del mercato agricolo del paese, rimuovendo il controllo statale sui prezzi per lasciare libero lo spazio ai grandi monopoli privati.  La risposta contadina ha conquistato i riflettori di mezzo mondo, vista la sua imponente scala e la radicalità della lotta, …

Read More »

Olanda, polizia attacca manifestanti per diritto alla casa

Riportiamo da Voorwaarts.net un comunicato dei comunisti olandesi contro le cariche della polizia a Rotterdam, che hanno visto vittima diversi manifestanti per il diritto alla casa, tra cui un militante minorenne della gioventù comunista. La manifestazione si inserisce nel contesto dell’aggravarsi della crisi abitativa in Olanda, paese tra i più densamente popolati d’Europa e che soffre cronicamente di carenza di alloggi per le classi popolari e prezzi esorbitanti di affitto e vendita. Proprio a Rotterdam, da diversi mesi, le istituzioni stanno portando avanti un grosso progetto di demolizione di un intero quartiere popolare, per fare spazio ad edifici lussuosi e inaccessibili per le …

Read More »

Sui recenti sviluppi in Afghanistan

di Ivan Boine, Raffaele Timperi e Simon Vial Nelle ultime settimane la situazione in Afghanistan è piombata di colpo nella comunicazione mondiale di massa, un fulmine a ciel sereno di immagini e video che improvvisamente ci hanno ricordato di un intervento militare in Afghanistan che nella percezione comune si credeva concluso ormai da anni. Eppure, il contingente italiano si è ritirato non più di due mesi fa, lo scorso 29 giugno. Nella giornata del 31 agosto tutte le truppe straniere hanno lasciato il paese. Questo articolo cerca di mettere ordine e dare una spiegazione ad eventi che vengono presentati dai …

Read More »

E se le fosse comuni in Ucraina fossero opera dei nazisti?

fossa-comune-ucraina

di Andrea Ferrannini Le autorità ucraine hanno annunciato il ritrovamento, avvenuto lo scorso 20 agosto ad Odessa (Ucraina) durante i lavori per l’ampliamento dell’aeroporto, di 29 fosse comuni contenenti tra i 5000 e gli 8000 corpi che, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa statale Ukrinform, sarebbero databili tra il 1937 e il 1941. La notizia ha fatto il giro del mondo e l’Istituto Ucraino per la Memoria Nazionale (UINM) ha subito dichiarato che il responsabile di tale massacro sarebbe la polizia politica sovietica, artefice delle purghe degli anni trenta. L’identificazione dei corpi non verrà però effettuata, visto che i documenti …

Read More »

Compagni, basta tifare

di Paolo Spena Scrivo queste righe a costo di suonare antipatico e pedante, spero che almeno l’età mi faccia da scudo dall’accusa di essere “vetero”. L’atteggiamento della sinistra di classe nei confronti della vittoria in Perù di Pedro Castillo, un candidato che fino a una settimana fa nemmeno si conosceva da questa parte dell’oceano, dovrebbe farci riflettere sulla necessità di ricercare costantemente, nella sinistra di altri paesi, riferimenti esotici da romantizzare per distrarsi dalle miserie di quella italiana. Il problema è che davvero non possiamo più permettercelo. Premessa: nella riflessione che segue non c’è nessun argomento del tipo “né con …

Read More »

Le mani del capitale sul “polmone del mondo”. Il caso della soia in Amazzonia

di Giacomo Canetta e Giovanni Ragusa Al centro dei dibattiti ecologisti di ogni grado, ormai da svariate decadi, c’è la Grande Foresta Amazzonica. Il “polmone verde” del nostro pianeta, infatti, è vittima da tempo immemore di continui attacchi, sotto forma di incendi e disboscamenti, per strappare alla natura spazi da mettere a coltura (e non solo) e regalarli a produttori di ogni tipo, che inseriti nelle grandi catene del valore vanno a soddisfare la crescente domanda di beni alimentari e foraggi per allevamenti. In particolare negli ultimi giorni, un’indagine condotta da Repòrter Brasil, e poi approfondita da Greenpeace e The …

Read More »