Home / Internazionale (page 26)

Internazionale

Trentuno anni fa il genocidio di Sabra e Shatila

palestina_bandiera

di Salvatore Vicario* Tra il 16 ed il 18 settembre 1982, il popolo palestinese e i popoli di tutto il mondo, furono colpiti da un orrendo crimine: i sanguinosi massacri dei campi profughi di Sabra e Shatila a Beirut, in Libano, compiute dalle Falange Cristiane Libanesi e dall’Esercito del Libano del Sud, manovrati da Israele. Con la scusa che l’OLP, dal Sud del Libano, attaccava posizioni del nord di Israele (nonostante il fatto che la resistenza palestinese da mesi non attaccava queste zone per non innescare una eventuale invasione), il Ministro della Difesa d’Israele, Ariel Sharon lanciò, il 6 Giugno …

Read More »

Messico: per i nostri morti una vita di combattimento!

messico morti

da resistenze.org Dopo l’assassinio dei nostri militanti Velázquez Raymundo Flores, Samuel Vargas e Miguel Solano, per mano di un gruppo paramilitare che opera nella Costa Grande di Guerrero con totale impunità e protezione del governo statale di Ángel Aguirre Rivero del PRD e federale di Enrique Peña Nieto del PRI, l’Ufficio Politico del Partito Comunista del Messico afferma quanto segue: Come già espresso nelle sue tesi, il Partito Comunista del Messico conferma che il paramilitarismo è un fenomeno reale nel nostro paese. I paramilitari sono un corpo caldeggiato, finanziato e addestrato da parte dello Stato Messicano. Questi gruppi armati composti …

Read More »

Intervista al nuovo segretario del KKE

segr kke

Intervista al nuovo segretario del KKE Dimitris Koutsoumpas realizzata dalla redazione di Unidad y Lucha, giornale del Partito Comunista dei Popoli di Spagna. La traduzione italiana è a cura di resistenze.org.  Unidad y Lucha: Il 19° Congresso del KKE, che l’ha eletto come Segretario Generale, si è tenuto nel mese di aprile. Ci può informare sulle decisioni fondamentali del Congresso? Dimitris Koutsoumpas: Si tratta di un importante Congresso nella storia del Partito, dato che il 19° Congresso ha elaborato un nuovo e attualizzato Programma e Statuto. In questi 17 anni, a partire dal 1996, quando si approvò il precedente programma …

Read More »

Lettere dei soldati greci: “Non saremo carne da macello per i monopoli”

999464_573755649353570_1789491594_n

Con tre lettere i soldati greci in servizio esprimono la loro ferma opposizione e condanna della guerra contro la Siria e della partecipazione della Grecia in essa. Essi affermano che “i soldati greci non diventeranno carne da macello dei monopoli che scatenano le loro guerre per incrementare i loro profitti”. In particolare i soldati in servizio di leva nel campo “Vertsonis” in Lemnos, evidenziano che “abbiamo deciso di inviare questa lettera per esprimere la nostra opposizione ai preparativi di guerra degli USA, dell’Unione Europea e della NATO contro il popolo siriano. I giovani militari della Grecia non hanno alcun interesse …

Read More »

Risoluzione del WFDY contro l’aggressione alla Siria.

wfdy simbolo

La Federazione Mondiale della Gioventù Democratica condanna con forza le manovre imperialiste, politiche e militari, in preparazione di un intervento militare diretto contro lo stato sovrano della Siria. Il WFDY riafferma la sua posizione di contrarietà ad ogni atto militare o di altra natura contro il popolo siriano. Con grande preoccupazione abbiamo assistito, nelle ultime settimane, ad una mobilitazione degli USA e dei suoi alleati della NATO, del’UE, della Gran Bretagna, della Turchia e dei paesi del golfo ecc, finalizzata ad un intervento militare diretto in Siria, usando il pretesto di prove ben costruite sull’uso delle armi chimiche. La storia …

Read More »

L’America Latina si schiera con la Siria, contro l’imperialismo.

chàvez assad

E’ un coro unanime quello che proviene dall’America Latina, dove in tutti i paesi che in questi anni hanno conosciuto la vittoria di coalizioni popolari e progressiste, si leva lo sdegno e la preoccupazione per i preparativi dell’attacco alla Siria e le eventuali ripercussioni sugli equilibri mondiali. La riflessione più profonda su questo aspetto è venuta pochi giorni fa da Fidèl Castro, il quale ha messo in guardia dalle conseguenze che l’attacco alla Siria potrebbe avere considerato il fatto che il paese «si trova nel cuore di più di un miliardo di musulmani, il cui spirito di lotta è proverbiale». …

Read More »

Posizione dei PC di Grecia, Siria e Turchia contro la guerra imperialista.

siria

Importante posizione congiunta dei Partiti Comunisti di Grecia, Siria, e Turchia, paesi coinvolti direttamente nella prospettiva della guerra contro la Siria, che condannano l’intervento militare che si sta preparando, ed invitano i lavoratori e tutti i popoli a ribellarsi contro la guerra e contro i governi che la sosterranno. «Noi partiti comunisti ed operai, esprimiamo la nostra solidarietà con il popolo siriano e denunciamo l’aggressione imperialistica contro la Siria, preparata dagli imperialisti degli Usa, della Nato e della Ue insieme con i loro alleati al fine di promuovere i loro interessi nella regione. Noi rigettiamo i pretesti degli imperialisti che, …

Read More »

I comunisti egiziani e gli eventi in corso in Egitto

Mideast Egypt

* di Savatore Vicario (Commissione Internazionale FGC) Per comprendere gli eventi in corso in Egitto, la prima cosa da fare è inquadrare questo paese nel quadro internazionale. L’Egitto si trova nel cuore del cosiddetto “Grande Medio Oriente”, l’area geopolitica che coinvolge parte del nord Africa e l’intero Medio Oriente, sino ai confini con Russia e Cina; l’Egitto è il ponte naturale tra nord Africa e Medio Oriente, controlla il canale di Suez ed è il grande vicino di Israele, Libano e Palestina. Così come in Libia e in Siria, anche l’Egitto si trova al centro delle contraddizioni e feroci rivalità …

Read More »

BRASILE: Occuperemo le strade! Pieno appoggio alle proteste popolari contro l’aumento dei biglietti.

brasile

Nelle ultime settimane, i lavoratori brasiliani, soprattutto i giovani, sono stati protagonisti di una serie di atti contro l’aumento delle tariffe degli autobus. Quelle che erano una serie di manifestazioni locali si sono trasformate in un’ondata di proteste popolari in Brasile. L’Unione della Gioventù Comunista oltre a sostenerle, ha partecipato a tutte le proteste, spalla a spalla con i giovani, le classi lavoratrici nelle loro diverse forme di organizzazione. La risposta dei governi e dei media monopolizzati è il tentativo sistematico di criminalizzare i movimenti al fine di giustificare la repressione sulle proteste popolari. Tale repressione è stata così eccessiva …

Read More »

GRECIA: ALLE ELEZIONI STUDENTESCHE AVANZATA DEI COMUNISTI.

325525

 Il 17 aprile 2013 si sono tenute le elezioni per i comitati esecutivi delle associazione degli studenti. In queste elezioni le liste Pasnspoudastiki Kinisi Sinergasias che sono state appoggiate dalla Gioventù Comunista di Grecia (KNE) hanno ottenuto un significativo incremento significativo. Pasnspoudastiki Kinisi Sinergasias ha registrato un aumento negli istituti tecnici e ha ricevuto il 18,4% dei voti (+2,9%) e nelle università dove ha avuto un corrispondente aumento raggiungendo il 16,6% dei voti (+1,9%). Questo risultato è particolarmente importante perché ottenuto in un periodo in cui il sistema politico borghese cerca di riformarsi, promuovendo Syriza nella posizione della nuova socialdemocrazia …

Read More »