Home / Senza categoria (page 19)

Senza categoria

Sulla battaglia di Stalingrado

ST stalingrado

La battaglia di Stalingrado, e le menzogne sul fronte orientale. Il 2 febbraio di quest’anno ricorrono i settant’anni dalla vittoria sovietica nella battaglia di Stalingrado, un anniversario che pochi ricorderanno, che non godrà di celebrazioni pubbliche ufficiali e che con tutta probabilità sarà l’occasione per rinfoltire le critiche sul “totalitarismo”, rovesciando completamente il senso storico che quella battaglia ebbe. Approfittando di questo anniversario vogliamo ricordare la portata della battaglia combattuta a Stalingrado e analizzare alcuni dei passaggi storici su cui il revisionismo moderno insiste per validare la tesi dello scontro tra “totalitarismi”, ponendo sullo stesso piano comunismo e nazi-fascismo. Ne …

Read More »

ISCRIZIONI A SCUOLA: ANCORA CONTRIBUTI SCOLASTICI

Da oggi 21 Gennaio saranno aperte le iscrizioni alle scuole superiori, ed è sulla bocca di tutti la novità: quest’anno le iscrizioni si faranno online. C’è da chiedersi se anche la richiesta dei contributi scolastici che le scuole hanno preso l’abitudine di richiedere alle famiglie verrà effettuata online, o se piuttosto prevarrà la “vecchia maniera” di consegnare il bollettino da pagare a ogni singolo studente. Certo è che, qualunque sia la modalità, le scuole chiederanno contributi economici alle famiglie, perché soldi dallo Stato non ne arrivano più. È sotto gli occhi di tutti il “ricatto” del nostro tempo nel campo …

Read More »

Fumata nera per i diritti

Sulle rive dello Ionio c’è un problema spinoso che si protrae ormai da decenni; è la questione delle acciaierie ILVA di Taranto che hanno prodotto innumerevoli danni al territorio e alla salute e che hanno sempre visto impegnarsi, in battaglie di vario genere, buona parte della popolazione locale. I media quasi mai mettono in risalto quest’ultimo aspetto della storia di Taranto e della sua acciaieria, fonte di reddito e malattie mortali per i suoi abitanti. Chi legga o segua da lontano la questione difficilmente saprà, o avrà potuto cogliere, gli sforzi fatti dalla popolazione, presentataci sempre come soggetto passivo della …

Read More »

MUOS: quando gli interessi imperialistici sono al di sopra di ogni cosa

  Nel febbraio 2009, a Niscemi, una cittadina in prov. di Caltanissetta con forte vocazione agricola, nasce un comitato di lotta di cittadini con l’obiettivo di fermare i lavori del MUOS (Mobile User Objective System), un sistema di comunicazione che integrerà dal 2015 le forze militari statunitensi in tutto il mondo. Dal 2009 ad oggi, la lotta e la diffusione di comitati ha assunto un carattere regionale e nazionale, politico e sociale, che ha avuto il suo apice nella manifestazione del 6 Ottobre 2012 con la partecipazione di circa 5 mila cittadini/e, attivisti/e dei comitati e associazioni contro la guerra, …

Read More »

Riscoprire Gramsci, dovere di una nuova generazione rivoluzionaria.

Ha destato scalpore la denuncia ricevuta da un’attivista politica spagnola, colpevole di aver citato sul proprio account di twitter alcune frasi di Antonio Gramsci. Questa notizia che è circolata con una certa velocità sul web può essere lo spunto per una riflessione sulla figura di Gramsci, e di un suo certo utilizzo che in Italia ha condizionato molto nella coscienza collettiva la sua reale portata. L’idea di una denuncia per incitamento alla violenza a carico di una persona, colpevole solamente di aver riportato delle frasi, pronunciate più di settanta anni fa, dimostra come il sistema capitalistico, e lo Stato che …

Read More »

Il capitalismo non è in grado di assicurare il futuro ai giovani.

Gli ultimi dati sulla disoccupazione in Italia parlano ormai del 37,1% di giovani che non trova lavoro. Un risultato negativo storico, che conferma l’aumento durante il governo Monti. Chiunque viva nel nostro paese sa tuttavia che questo è un dato fortemente sottostimato, sia da un punto di vista statistico, non comprendendo quanti non sono iscritti alle liste di collocamento, sia dal punto di vista della reale incidenza sociale del fenomeno nelle aree meno sviluppate del paese, dal mezzogiorno alle periferie delle grandi città. La disoccupazione giovanile fu oggetto di una durissima campagna di attacco da parte del Partito Democratico pochi …

Read More »

Eugenio Curiel, i giovani e la Resistenza. La generazione che “rottamò” il fascismo.

I temi del rinnovamento anagrafico e della cosiddetta “rottamazione”, sembrano oggi monopolizzare l’attenzione del dibattito politico, sovente a prescindere dalla proposta avanzata. Nella storia non sono mancate fratture generazionali, tuttavia, i risultati più profondi in termini di rinnovamento si sono avuti quando tra vecchie e nuove generazioni si è determinata una saldatura incentrata sulle scelte di campo.   La lotta di liberazione dal nazifascismo è un esempio in tal senso proprio per l’irrompere diffuso di giovani cresciuti nel regime che, nella clandestinità, trovarono un terreno d’incontro con i vecchi protagonisti dell’antifascismo sconfitto da Mussolini. Tra le figure dimenticate, eppure più …

Read More »

A scuola calano le iscrizioni, on line o cartacee che siano.

La vera notizia è che le iscrizioni alle scuole superiori calano in modo rilevante, ma i giornali e i telegiornali non fanno altro che parlare del cambiamento delle modalità d’iscrizione che a partire da quest’anno scolastico saranno solamente telematiche. Si cerca così ancora una volta di occultare il dato reale e che cioè per la prima volta dal dopoguerra ad oggi il numero degli studenti che si iscrivono alle scuole superiori sta diminuendo. Secondo i dati presentati dal’Istat lo scorso dicembre in Italia il numero dei giovani iscritti alle scuole superiori è sceso nell’anno scolastico 2010/2011 di circa 25.000 iscrizioni. …

Read More »

Quale rapporto tra sinistra, legalità e giustizia.

di Alessandro Mustillo Venti anni di presenza di Berlusconi sulla scena politica italiana hanno prodotto a sinistra qualcosa di non trascurabile. Proprio negli anni della fine delle ideologie, seguita al crollo dell’URSS e alla caduta del PCI, la figura di Berlusconi ha condizionato l’immaginario collettivo di quella che negli anni ’90 veniva ancora definita “la base” a tal punto da modificare alcuni degli ancoraggi ideali più saldi. Una sinistra priva di una reale alternatività sul piano economico e politico, priva di un modello da contrapporre al berlusconismo, non è riuscita a dare una critica da sinistra sotto il profilo politico …

Read More »

Sull’occupazione della Biblioteca “Grazia Deledda” di Ponticelli

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato sull’occupazione della Biblioteca “Grazia Deledda” di Ponticelli —————————————————————– Questa mattina andando nella biblioteca del nostro quartiere abbiamo appreso un’amara notizia: attraverso una delibera firmata dal direttore generale Attilio Auricchio, siamo stati avvisati insieme ai lavoratori della riduzione dell’orario di apertura del sito, del blocco della turnazione lavorativa e del conseguente abbassamento salariale per i lavoratori. NElla ferma convinzione che si trattasse di una scelta scellerata, nel momento in cui la crisi economica e sociale si acuisce e assistiamo ad un continuo smantellamento della scuola e dell’università pubblica, abbiamo scelto con l’appoggio dei lavoratori di occupare …

Read More »