Home / Redazione Senza Tregua (page 68)

Redazione Senza Tregua

Giornale ufficiale del Fronte della Gioventù Comunista
cameraman-300x199

Operatori di Ripresa Rai: Sciopero in difesa del lavoro e del servizio pubblico

Martedì 4 Novembre si è svolto lo sciopero degli operatori di ripresa della Rai, sciopero voluto dall’associazione “ORA!” (Operatori di Ripresa Associati) e indetto dalla segreteria regionale del Lazio dello SNATER con adesione anche dello SNAP TV (Sindacato Nazionale Autonomo Produzione TV). Gli operatori di ripresa della Rai da tempo vedono attaccata la loro professione, in una logica di “svendita della qualità” da parte della TV di stato, che sta peggiorando ogni giorno le condizioni lavorative tentando anche di “banalizzare” le competenze, seguendo la logica del “tutti possono fare tutto”. Gli operatori di ripresa, da più fronti colpita da questi …

Read More »
terni_scontri_roma_corteo_ast_04

“Nemici interni” e “nemici del popolo”

* di Salvatore Vicario Sappiamo bene come ogni ricorrenza nella società borghese è una celebrazione dell’ordine esistente e degli interessi della classe dominante, e figuriamoci se a questo può sfuggire il 4 Novembre, giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. A pochi giorni dalla vile aggressione poliziesca agli operai dell’AST di Terni e il conseguente moto di solidarietà di classe che si è sviluppato nel paese (pur ancora non radicalizzato e organizzato), le parole pronunciate ieri dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sono un manifesto dei timori della classe dominante con un forte richiamo alle forze dell’ordine e alle FF.AA. …

Read More »
wfdy festival

La FMGD solidarizza con i cittadini del Burkina Faso

Dichiarazione della Federazione Mondiale Gioventù Democratica – traduzione Comm. Internazionale del Fronte della Gioventù Comunista La Gioventù Mondiale segue da vicino ciò che sta accadendo in Burkina Faso. Vogliamo esprimere le nostre felicitazioni ai cittadini e al popolo per la sua valorosa ed implacabile dimostrazione di patriottismo nella lotta per i propri legittimi diritti democratici, per la libertà e il loro futuro. Si tratta di un’ampia dimostrazione del potere delle masse, dimostrandoci che la sovranità e i diritti appartengono ai popoli. Attraverso queste proteste si evidenzia in modo inequivocabile la sfiducia al presidente Blaise Compaoré, ai suoi alleati e al suo governo. Il popolo, la libertà, il progresso …

Read More »
10390572_766096040119529_6595402299827304537_n

Intervista a Yuri N. Khokhlov, vice-presidente della Repubblica Popolare di Lugansk

Yuri N. Khokhlov è membro del Fronte dei Lavoratori del Donbass e vice-presidente della RPL. Capo ingegnere elettronico che ha lavorato nel settore del carbone dal 1981 al 2002 prima come elettricista poi come capo meccanico. In questa intervista rilasciata a krasnoe.tv e realizzata dal Partito Comunista Operaio Russo, il nostro compagno racconta l’attuale situazione della RPL e i problemi esistenti nel Paese nel suo complesso. L’intervista è del 14 Ottobre. La traduzione dal russo è a cura della redazione di Senza Tregua (giornale del Fronte della Gioventù Comunista). [video][testo]   Come valuta la situazione socio-economica della RPL (Repubblica Popolare …

Read More »
ypg

Le contraddizioni in seno alla resistenza curda

* di Daniele Bergamini La battaglia di Kobane ha scatenato nella sinistra italiana un grande moto di solidarietà nei confronti del popolo curdo aggredito dai fondamentalisti dell’ISIS, ma come spesso accade si dimenticano le contraddizioni del movimento curdo, mentre la propaganda imperialista svuota la resistenza curda del suo contenuto di classe. Innanzitutto bisogna avere presente la vasta eterogeneità del movimento curdo, diviso in partiti di qualsiasi estrazione ideologica che variano il loro consenso a seconda delle varie regioni del Kurdistan. La storia moderna del movimento curdo inizia dopo la disgregazione dell’Impero Ottomano: nel 1920 il trattato di Sevres concedeva autonomia …

Read More »
BURKINA-POLITICS-PROTEST

La rivolta in Burkina Faso porta alla caduta della dittatura di Campaoré

* di Salvatore Vicario Mai l’Africa Occidentale aveva visto manifestazioni di tali portate dalla decolonizzazione: centinaia di migliaia di manifestanti si sono riversati nelle strade del centro di Ouagadougou (capitale del Burkina Faso) questo giovedì e venerdì (30 e 31 Ottobre). L’opposizione ha evocato la cifra simbolica del milione di manifestanti nella manifestazione di giovedì nella quale sono state date alle fiamme il parlamento e gli uffici del partito di governo. Cinque persone sono state uccise durante le sommosse del giovedì con l’esercito che ha sparato contro i manifestanti che avevo occupato il parlamento. 27 anni di dittatura degli assassini …

Read More »
terni operai presidio

Per cosa sta lottando la classe operaia.

Correremo il rischio di apparire vecchi agli occhi del presidente del consiglio, sebbene non abbiamo gettoni da inserire negli i-phone. Ed è un peccato perché questa mattina agli operai in piazza a Roma  sarebbero stati molto utili da tirare sui vetri dei ministeri, di fronte allo sprezzante silenzio di un governo che trasuda in ogni sua dichiarazione quella tipica arroganza padronale che si addice perfettamente ai frequentatori della Leopolda. Quella di oggi non è stata una giornata campale, probabilmente sarebbe passata ulteriormente in secondo piano per i media se non ci fossero state le ingiustificate e vergognose cariche della polizia, …

Read More »
donetsk-flag

Come la Russia ha abbandonato il Donbass

La tragedia del Donbass: le promesse a parole da parte delle autorità Russe hanno significato sostanzialmente un tradimento della resistenza in Ucraina Dichiarazione del Partito Comunista Operaio Russo-CPSU – Comitato Centrale – Consiglio Politico Cose terribili avvengono nella regione del Donbass in Ucraina. La natura della conseguenza degli eventi recenti è diventata sempre più chiara. Per un considerevole periodo di tempo, le autorità Russe hanno osservato il massacro disumano e lo sterminio di massa della popolazione civile nella regione del Donbass, come in altre parti del Sud-Est dell’Ucraina, limitandosi ad una retorica aggressiva contro la giunta di Kiev ed esprimendo …

Read More »
wfdy simbolo

Solidarietà con la SKOJ e il compagno Aleksandar Djenic

comunicato della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY) E’ con la necessaria gravità che la Federazione Mondiale della Gioventù Democratica ha ricevuto la notizia dei recenti diretti attacchi fisici da parte dei neo-fascisti. Tali aggressioni si sono verificate nell’ultimo mese contro i membri del Nuovo Partito Comunista di Jugoslavia (NKPJ) e la Lega della Gioventù Comunista di Jugoslavia (SKOJ), che è una organizzazione membro della FMGD.I più recenti attacchi neo-fascisti sono avvenuti a Belgrado e Novi Sad solo pochi giorni fa, contro diversi attivisti del Nuovo Partito Comunista di Jugoslavia (NKPJ) e la Lega della Gioventù Comunista di Jugoslavia (SKOJ). …

Read More »
1098513_202541679908127_1208302423_n

Attentato contro la sede nazionale della JCV

* Redazione Nella mattinata del 21 Ottobre la sede nazionale della Gioventù Comunista del Venezuela (JCV) ha subito un attentato terrorista con la detonazione di artefatti incendiari che hanno colpito la facciata e gli interni del locale incendiandolo e rendendolo inutilizzabile. Questo nuovo attacco contro le forze popolari venezuelane non è che la continuazione dell’offensiva reazionaria della destra che va avanti da tempo e che ha di recente portato all’assassinio del dirigente del Partito Socialista Unificato del Venezuela (PSUV), Robert Serra. Héctor Rodríguez, Segretario Generale della JCV ha indicato che i locali sono stati attaccati da artefatti incendiari lanciati contemporaneamente …

Read More »