Home / Cultura e sport (page 4)

Cultura e sport

Israele e la repressione verso lo sport palestinese

israele sport

*di Mattia Greco All’indomani della vittoria della formazione italiana contro la selezione d’Israele, valevole per le qualificazioni ai mondiali 2018, vorremmo mettere in risalto alcune notizie che nel corso degli anni hanno suscitato un certo scalpore nell’ambito sportivo e non. Perché se ormai è chiaro che Israele sta conducendo una lotta nel tentativo di estromettere la popolazione palestinese dal territorio che prima del 1948 occupava, questa lotta viene condotta in tutti gli ambiti cercando di privare anche dello sport il popolo palestinese. Uno degli episodi più drammatici è avvenuto nel marzo del 2014, quando un gruppo di soldati israeliani sparò …

Read More »

Si chiude con un successo la III edizione di “Guerrilla”

banner campeggio

Si è conclusa da qualche giorno a Roccella Jonica la terza edizione di “Guerrilla”, il campeggio estivo che il Fronte della Gioventù Comunista organizza dal 2014. Un grande successo, che ha visto un aumento dei partecipanti rispetto allo scorso anno con oltre 100 giovani presenti, e una grande prova per il FGC che vive una fase di rafforzamento politico e organizzativo. Numerose le attività ricreative, dallo sport (beach volley, beach soccer, rugby, biliardino, ping pong…) ai cineforum sulla spiaggia, passando per le serate musicali, tutt’altro che fini a sé stesse, ma al contrario volte a coltivare un modo diverso di …

Read More »

Mondo reale e mondo virtuale: da “Pokémon Go” all’HTC VIVE

go

*di Francesco Raveggi Chi frequenta con una cadenza quantomeno settimanale un qualsivoglia social network, fonte inestinguibile di mode più o meno apprezzabili, avrà già avuto modo di sapere che è approdato da poco più di una settimana, su ogni store online principale per smartphone in Italia, l’app “Pokémon Go”. Esaltata, criticata, disprezzata e talvolta perfino accolta con freddezza da tutti, fan della saga o meno, questa app ha segnato un punto di svolta importante per due fattori principali: il primo prettamente ludico, il secondo maggiormente sociale. Ma andiamo con ordine. L’innovazione principale portata in campo ludico da Pokémon Go è …

Read More »

Il cinema e la Resistenza

13090107_466199276906640_443554572_n

Prima ancora che tutte le città d’Italia fossero ancora liberate, viene proiettato nei cinema una delle opere più note e rappresentative del neorealismo italiano: “Roma città aperta” nel 1945, del regista romano Roberto Rossellini. Un film d’avanguardia nel raccontare il periodo della seconda guerra mondiale e la resistenza, le atrocità del fascismo per la prima volta sullo schermo in tutta la loro violenza. Con il film della celeberrima scena della morte di Teresa Gullace, interpretata dalla mitica Anna Magnani, si apre ad un cinema che vuole parlare della storia recente dell’Italia, che tiene viva la memoria; fino agli anni sessanta …

Read More »

L’esempio e l’attualità di Jurij Gagarin a 48 anni dalla sua scomparsa

12833453_194561987583312_1884316181_n

* di Partizan Kom “Subito dopo compresi l’enorme responsabilità che pesava su di me. Essere il primo a compiere il sogno di molte generazioni di uomini, ad aprire all’umanità la via del cosmo. C’è oggi un compito più complesso di questo? E’ una responsabilità assunta non davanti a una sola persona, davanti a qualche decina di uomini o davanti a un collettivo. E’ una responsabilità assunta davanti a tutto il popolo sovietico, davanti all’umanità, al suo presente e al suo avvenire. E se sono fermamente deciso a compiere questo volo è perché sono comunista, perché alle mie spalle ho una …

Read More »

Nelle mani di Duckadam, lo Steaua Bucarest sul tetto del mondo

DCF 1.0

Nel vecchio continente il calcio, lo sappiamo, è lo sport più praticato e più seguito anche per le sue tradizioni popolari e il suo essere accessibile a tutti, con il minimo di spesa per un pallone. I campi di gioco vengono in secondo piano: San Siro, Olimpico, campetto di terza categoria, parrocchiale. Naturalmente anche parchi, piste sociali, strade e quartieri. Tutto è adatto per divertirsi e godersi questo magnifico sport. Come abbiamo più volte analizzato e denunciato però il sistema del profitto, uno dei pilastri del sistema capitalista, ha rovinato sempre più lo Sport e con esso anche il calcio, …

Read More »

Brutium Cosenza, un altro calcio è possibile

12132381_981011768603682_871144264770814088_o

* di Antonio Viteritti Nelle scorse settimane abbiamo parlato del fenomeno dello sport popolare sempre più in espansione nel nostro paese. In questo articolo conosciamo meglio un’esperienza che si sviluppa in una terra difficile e piena di contraddizioni come la Calabria. Nel 2011 un gruppo di ragazzi, gli Ultras della Curva Nord del Cosenza Calcio 1914, hanno deciso di andare controcorrente, contro le logiche di mercato a cui il calcio viene sempre più asservito e contro la criminalizzazione mediatica e politica degli ultras, fondando la prima squadra di calcio popolare della regione, il Brutium Cosenza. La Curva Nord decise infatti …

Read More »

Il calcio inglese ai piedi di Jamie Vardy, l’attaccante operaio

IMG_4214

*di Mattia Greco I grandi “romantici”, gli appassionati del calcio lo sanno bene: la Premier League è il campionato più bello del mondo. Non può che essere cosi. L’Inghilterra è la patria del football. È in questo paese che nasce e si sviluppa sul finire dell’800 questo nostro amato sport. Il contesto storico naturalmente, è chiaro a tutti. Appassiona da subito le masse popolari, di calcio iniziano a vivere milioni di persone. Si annida nel DNA dei lavoratori, del proletariato, degli “uomini di fatica”. Insomma tra tutta quella massa avulsa dalla società che si andava ad affermare in quegli anni. …

Read More »

Il ruolo della scienza nella società socialista

l.php

*di Partizan Kom “Non credo che la scienza possa proporsi altro scopo che quello di alleviare la fatica dell’esistenza umana. Se gli uomini di scienza non reagiscono all’intimidazione dei potenti egoisti e si limitano ad accumulare sapere per sapere, la scienza può rimanere fiaccata per sempre, ed ogni nuova macchina non sarà che fonte di nuovi triboli per l’uomo. E, quando, coll’andar del tempo, avrete scoperto tutto lo scopribile, il vostro progresso non sarà che un progressivo allontanamento dall’umanità.” (B. Brecht) La recente notizia delle fruttuose rilevazioni sulle onde gravitazionali, matematicamente già considerate una logica e certa presenza nella realtà …

Read More »

Tra passato, presente e futuro: Metallo Urlante

metallo

*di Emiliano Cervi Valerio Evangelisti, bolognese classe ’52, è uno dei più noti scrittori italiani contemporanei di fantascienza, fantasy e horror, generi di cui tutte le sue opere sono caratterizzate. Non si tratta però di opere fine a se stesse in cui il focus è basato sulle vicende narrative; è sempre presente infatti una critica forte, a volte palese a volte invece sottesa a tutto il racconto, alla società. Non è facile nemmeno definire a quale società, dal momento che uno degli strumenti narrativi di Evangelisti è quello di intrecciare tra loro 2-3 storie parallele, ambiantate rispettivamente nel passato, nel …

Read More »