Home / Cultura e sport (page 8)

Cultura e sport

“Nessun dio quassù” recensione dell’autobiografia di Juri Gagarin

3907232

«Vengo da una famiglia comune, una famiglia di lavoratori come ce ne sono a milioni nella mia patria socialista. I miei genitori sono due semplici russi ai quali la Rivoluzione d’Ottobre ha dato una vita piena e dignitosa.» Inizia così l’autobiografia di Juri Gagarin, cosmonauta sovietico, primo uomo a compiere un viaggio nello spazio il 12 aprile 1961. L’autobiografia è stata pubblicata recentemente in italiano dalla casa editrice Redstarpress ed è facilmente reperibile in buona parte delle librerie italiane. Un libro di cui consigliamo vivamente la lettura, perché fornisce una preziosa ricostruzione della società sovietica, oggi rara da incontrare nell’epoca della …

Read More »

Una reazione viva ad un fenomeno da combattere

Ebbene sì abbiamo “scoperto” che esiste il razzismo negli stadi. Si è letto, in questi giorni, tutto e il contrario di tutto, su quanto è accaduto nella partita di Busto Arsizio, l’amichevole Pro Patria – Milan disputatasi durante la pausa natalizia del campionato di calcio di Serie A. L’amichevole, “in cui il Milan doveva provare un nuovo centrocampo”, sarebbe dovuta essere poco più che una scampagnata a pochi kilometri da casa, per la squadra rossonera, e si è trasformata, invece, in un vero e proprio caso mediatico. I giocatori di colore milanisti hanno ricevuto, fin dall’inizio, una raffica di insulti …

Read More »

Hunger

Opera prima di Steve McQueen, regista britannico, Hunger è un ritratto potente e sconvolgente della storia di Bobby Sands. Il film si apre con gli arresti degli attivisti nordirlandesi, alla fine degli anni 70, e i conseguenti maltrattamenti da loro subiti, ad opera delle guardie carcerarie, nel penitenziario di Maze. La loro lotta per riacquisire lo status di prigionieri politici, negatogli dal governo Thatcher, è un’escalation di atti di protesta che partono dal rifiuto della divisa carceraria (blanket protest) allo spalmare i propri escrementi sulle pareti delle loro celle (dirty protest) e si conclude con uno sciopero della fame portato …

Read More »

Ardita san Paolo: porta il calcio tra la gente

Secondo una recente indagine svolta da Demos Coop. e riportata su la Repubblica, però, la percentuale degli italiani che si definiscono tifosi è in netta discesa; nel 2009, infatti, coloro che sostenevano una squadra di calcio erano il 55,6% della popolazione. Oggi, nel 2012, dopo solo 3 anni, la fetta di appassionati si è abbassata di ben il 13%. Sono cifre assolutamente importanti che indicano come il calcio, ormai, non riesca più, non solo ad attrarre nuovi appassionati, ma nemmeno a conservare quelli che già aveva. La realtà è che, lentamente la gente si sta disamorando del pallone; gli scandali, …

Read More »