Home / Lavoro

Lavoro

«Siamo lavoratori, chiediamo di essere tutelati». La voce dei riders di Napoli

rider-napoli

La vicenda di Gianni, il rider rapinato dello scooter con cui lavorava pochi giorni fa a Napoli, ha ricordato a tutto il Paese il dramma di una realtà fatta di sfruttamento, precarietà, assenza di diritti e rischi quotidiani. Questo è quello che migliaia di lavoratori del settore del “delivery” vivono quotidianamente. Lo scorso martedì c’è stato un presidio dei riders di Napoli di fronte alla sede Rai di Viale Marconi. In quell’occasione, abbiamo raccolto le testimonianze e le dichiarazioni di cinque di loro. —  Rider 1, Uber Eats: “La cosa paradossale è che doveva accadere un fatto così grave per …

Read More »

Aumentano i contagi Covid nei luoghi di lavoro

st-covid-lavoro

di Antonio Viteritti I casi di Covid stanno aumentando sensibilmente nei luoghi di lavoro. Lo certifica il report periodico dell’Inail (Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro). Più del 47% dei contagi (circa 49mila persone) sono stati denunciati come infortunio sul lavoro solo nel bimestre ottobre-novembre, rispetto al 44% (46.500 contagi) della prima ondata (marzo-aprile). Lo stesso report, però, afferma che i casi sono destinati ad aumentare nei prossimi mesi. Andando ad analizzare i dati, il Nord Italia si conferma l’area con il maggior numero di contagi nei luoghi di lavoro, oltre il 71 % di cui il 30,5% nella sola Lombardia, …

Read More »

500 braccianti in sciopero a Gioia Tauro: «Gora vive e lotta insieme a noi»

gioia-tauro

Una massa di lavoratori e braccianti della piana di Gioia Tauro si è riversata lunedì scorso nella rotonda principale della città calabrese, noto centro di sfruttamento e caporalato bracciantile, bloccando un tratto di autostrada con l’obiettivo di dare un messaggio chiaro e forte alle istituzioni. Lo sciopero, che ha portato più di 500 lavoratori ad abbandonare i campi e scendere in strada nonostante il tentativo della polizia di reprimere il blocco, ha visto in prima linea i braccianti della tendopoli di San Ferdinando, nota per le disumane condizioni in cui ogni anno migliaia di braccianti, provenienti principalmente dal continente africano, sono …

Read More »

Non caschiamo nella retorica contro i lavoratori statali “privilegiati”

statali-675-640x275

di Ivan Boine Il 9 dicembre è andato in scena lo sciopero dei lavoratori del settore pubblico (esclusa la scuola), convocato dalle federazioni di settore affiliate a CGIL, CISL e UIL. Tra le principali ragioni dello sciopero ci sono la mancata inversione di rotta circa i tagli (inclusi quelli alla sanità pubblica) e la crescente precarietà, il tutto condito dalla richiesta di utilizzare i fondi messi a disposizione dal Recovery Fund per migliorare la situazione. A nulla è servito l’incontro fissato per il 10 dicembre dal Ministero per la Pubblica Amministrazione. Il Covid-19 ha dimostrato che i tagli alla sanità …

Read More »

«Lottiamo uniti e continuiamo fino alla fine». La mobilitazione dei lavoratori Arcaplanet/MG di Tortona

arcaplanet-mg

di Daria Vercelli e Ivan Boine Oggi i lavoratori di Arcaplanet e MG torneranno a protestare al polo logistico di Tortona, in provincia di Alessandria. Lo scorso 23 ottobre si è tenuto lo sciopero nazionale del comparto della logistica in vista del rinnovo del contratto nazionale. All’interporto di Tortona, tra i tanti lavoratori presenti, hanno partecipato anche i lavoratori di Arcaplanet e MG Srl, quasi tutti tra i 20 e i 30 anni. Di fronte allo sfruttamento legalizzato, i lavoratori hanno scelto di non chinare la testa e scioperare con il loro sindacato, il Si Cobas, poiché ogni tentativo di …

Read More »

«Ci considerano inutili e sacrificabili». Intervista a una lavoratrice dello spettacolo

Abbiamo raccolto la testimonianza di Monica (nome di fantasia), giovane lavoratrice dello spettacolo che studia Filosofia all’Università della Calabria.  L’abbiamo intervistata il 30 ottobre a Cosenza, nella giornata di mobilitazione dei lavoratori dello spettacolo in tutta Italia. — 1) Che lavoro fai nel mondo dello spettacolo? E qual era la tua situazione lavorativa prima del Covid da un punto di vista di tutele sindacali e contributive? Finora ho lavorato come attrice teatrale e la mia situazione, come un po’ tutti, oggi è immersa nella più totale precarietà. Lavori saltuari, il che fa parte del mestiere in un certo senso, giornate …

Read More »

Il caos degli scrutatori, pagati meno di 4 euro l’ora

“Sei qui per fare lo scrutatore?” “Ehm… si… mi hanno chiamato…” “D’accordo vieni”. Queste frasi si ripetono più volte all’interno del seggio in Via Carlo Emilio Gadda 80, a Roma. Su 6 presidenti di seggio 4 non si sono presentati e mancano quasi tutti gli scrutatori. È il benvenuto dato a ragazzi che non avevano nemmeno ben capito cosa stessero facendo, chiamati in tutta fretta “per lavorare” da amici e conoscenti per compensare le assenze. La situazione non riguarda solo Roma: in tutta Italia si verificano problemi nella costituzione dei seggi, si rischia di non poter garantire a tutti i …

Read More »

«No all’obbligo di fedeltà aziendale». Intervista a Marco Lenzoni, infermiere di Pontremoli

image-lenzoni

di Duccio Checchi Sabato 18 Luglio, presso il Circolo Arci Antonio Gramsci di Pisa, si è tenuta un’assemblea riguardo la necessità di dire No all’obbligo di fedeltà aziendale, per garantire una sanità pubblica e accessibile a tutti. Era presente Marco Lenzoni, un infermiere dell’ospedale di Pontremoli (Massa-Carrara) il quale aveva denunciato a mezzo stampa le scarsissime misure di sicurezza per gli nei reparti Covid-19. Ha inoltre denunciato lo stato di abbandono in cui versavano gli anziani RSA Galli-Bonaventuri  di Pontremoli. Per questi motivi la commissione disciplinare dell’USL Toscana Nord Ovest ha avviato un procedimento disciplinare nei suoi confronti. Secondo l’Azienda …

Read More »

«Allargare il fronte, coordinare le lotte». In sciopero i lavoratori della TNT-FedEx

tnt-st

Il 4 maggio è iniziata la fatidica “Fase 2” dell’emergenza covid-19, la fase della progressiva riapertura, secondo le parole del governo. Certo, per parlare di apertura – nei termini fantasiosi in cui lo fa la maggioranza di Governo – avremmo dovuto assistere a un lockdown che fosse realmente tale. Invece, a fine marzo il 55,7% dei lavoratori italiani continuava a recarsi sul posto di lavoro (link), dove a risaltare agli occhi sono i dati di Lodi (73,1) e Crema (69,2), due tra le province più colpite dalla pandemia. Il lockdown apocalittico descritto a reti unificate non c’è mai stato perché …

Read More »

«Non è da eroi decidere chi curare e chi no». Intervista a un’infermiera

L’emergenza sanitaria indotta dal Coronavirus ha messo a nudo tutte le debolezze del Sistema Sanitario Nazionale causate da anni di tagli scellerati alla sanità pubblica, l’unico vero argine per il contrasto dell’epidemia, sbugiardando una certa retorica privatistica che la vede un peso per la società. I costi della crisi sono scaricati sui lavoratori, e medici, infermieri e operatori sanitari sono fisicamente coinvolti perchè in prima linea. Ne parliamo con Elena, nome di fantasia, infermiera in una struttura pugliese. Partiamo dalle condizioni di lavoro. Come vivete questo periodo di emergenza? Le giornate sono scandite da un sentimento estremo di preoccupazione legata …

Read More »