Home / Scuola e università (page 5)

Scuola e università

I numeri del caro-libri. Ecco come la scuola diventa di classe

caro-libri-st

Mancano pochi giorni all’apertura delle scuole superiori e per gli studenti arriva puntuale il conto da pagare per i libri di testo e il materiale scolastico. Un conto che ogni anno è sempre più salato e costringe le famiglie a fare i salti mortali per sborsare cifre esorbitanti, nonostante un ricorso sempre più frequente a prodotti di seconda mano. L’Osservatorio Findomestic in collaborazione con Doxa rileva che quest’anno mandare i figli al liceo costa 100 euro in più rispetto al 2016 per un totale di 880 euro, mentre la spesa media per gli altri istituti superiori ammonta a 577 euro. …

Read More »

Test medicina, le proteste degli studenti nelle università: «no al numero chiuso»

copertina-st-test

Si sono tenuti questa mattina i test di ingresso universitari per la facoltà di Medicina. Un totale di 66.907 candidati, per 9100 in Medicina e 908 in Odontoiatria, con 124 posti in meno rispetto allo scorso anno (9224 a medicina). Ogni studente aveva 100 minuti per rispondere a 60 quesiti di cultura generale, logica, biologia, chimica, fisica e matematica. In tante università, gli aspiranti medici sono stati accolti da proteste organizzate da studenti riuniti in diverse sigle, fra cui quella dei giovani comunisti. Il Fronte della Gioventù Comunista ha infatti organizzato presidi e manifestazioni in numerose città, fra le quali …

Read More »

Test di ingresso all’università, ecco perché il merito c’entra poco

21362936_10213943806892534_1856498535_n

Iniziano oggi i test di ingresso nella facoltà di medicina. Migliaia di studenti si accalcano nelle università, sperando di superare questa “selezione”. La maggior parte di loro, inutile dirlo, si vedrà chiudere la porta in faccia. Un posto ogni 11 candidati, più o meno questa è la proporzione. Come ogni anno si sprecano i discorsi sulla meritocrazia, di chi sostiene che questa selezione sia necessaria, spiegando quanto sia giusto valorizzare “il merito”. Ma siamo sicuri che il merito c’entri poi così tanto? Molto spesso si parla del test d’ingresso come se a determinare il superamento o meno di quella selezione …

Read More »

Davvero ci sono troppi medici? Il numero chiuso e la sanità pubblica

st-paolucci-sanita

*di Luca Paolucci, studente di medicina Domani ci saranno i test di ingresso a Medicina. Le Università italiane accetteranno 9100 studenti di medicina e 908 di odontoiatria, per le professioni sanitarie saranno invece circa 16.000 coloro che potranno cominciare gli studi. Come accade quasi costantemente ogni anno, i posti sono diminuiti (-124) mentre i candidati sono aumentati (66.907, +4.000 rispetto allo scorso anno): praticamente quest’anno verrà ammesso circa il 15% degli studenti, mentre i restanti 57.000 avranno contribuito, con la tassa di accesso alla prova, a riempire un po’ le casse degli atenei. Il numero chiuso nella facoltà di medicina …

Read More »

«Colpa delle famiglie povere se i ragazzi non si laureano», parola del Ministro Fedeli

fedeli-st

«Quali sono le cause per cui noi abbiamo pochi laureati? Una delle cause tipiche della situazione italiana è la provenienza delle famiglie. Provengono da famiglie con basso reddito che spingono poco verso la formazione universitaria e di alto livello». Così risponde il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, intervistata al Forum di Cernobbio, alla domanda su perché l’Italia è al penultimo posto in Europa per numero di laureati. Il problema, però, non sta nella povertà delle famiglie, ma nei costi proibitivi dell’istruzione che la rendono sempre meno accessibile. Il Ministro Fedeli parla di “no tax area” per i redditi più bassi, ma …

Read More »

Studenti in cucina alla festa del PD. Ma il preside ritira tutto dopo il polverone

festa-pd-genova-st

Oltre al danno la beffa: non solo il lavoro non pagato (come sempre avviene in alternanza scuola-lavoro), ma il “luogo di lavoro” sarebbe dovuto essere la festa del Partito Democratico. Succede a Genova, dove la festa dell’Unità del organizzata dal PD cittadino avrebbe dovuto ospitare per tre giorni un gruppo di studenti (da 4 a 6) dell’Istituto Alberghiero “Marco Polo”. Dopo il polverone mediatico sollevato dai numerosi attacchi ricevuti da più parti, il preside della scuola ha deciso di annullare il progetto. I ragazzi, formalmente in alternanza presso la Coop Liguria, avrebbero lavorato presso lo stand ristorante Mare e Monti, …

Read More »

A chi servono i “licei brevi” in quattro anni?

licei-brevi-st

Sta facendo molto discutere in questi giorni l’idea di accorciare le scuole superiori, permettendo agli studenti italiani di diplomarsi un anno prima, appena raggiunta la maggiore età. Il Ministro dell’Istruzione Fedeli ha infatti firmato un decreto che estende a 100 classi la sperimentazione del “liceo breve” a partire dal 2018/2019, ridotto a quattro anni anziché cinque. Il piano in questione prevede la partecipazione di una sola classe per istituto (liceo o istituto tecnico), sulla base di un bando nazionale aperto sia alle scuole statali che paritarie. I progetti, secondo il bando, dovranno distinguersi per elevati livelli di innovazione, dalla didattica …

Read More »

Monza, studentesse violentate dal padrone in alternanza scuola-lavoro

monza-alternanza

È di oggi la notizia dell’arresto, a Monza, di un uomo di 54 anni titolare di due centri estetici, con l’accusa di violenza sessuale su minore nei confronti di quattro ragazze minorenni, di età compresa fra i 15 e i 17 anni. Le violenze, secondo la ricostruzione delle indagini, sarebbero avvenute mentre le ragazze, studentesse, svolgevano l’alternanza scuola-lavoro presso l’attività dell’uomo. Un consultorio, a cui si è rivolta una delle ragazze, ha denunciato l’accaduto; le indagini seguite alla denuncia hanno portato alla scoperta degli altri casi. Le violenze avvenivano con la pretesa di massaggi, sempre più spinti, da parte del …

Read More »

Università e nepotismo: davvero sta calando?

st-nepotismo

È stata recentemente pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas) dell’Accademia delle scienze degli USA una ricerca sui cognomi dei ricercatori nelle università americane ed europee. Un’analisi condotta sui dati di 133mila ricercatori da Italia, Francia e Stati Uniti, che ha evidenziato una realtà in parte già nota del sistema italiano. La presenza di ricercatori con lo stesso cognome, in ogni singolo dipartimento, è in Italia superiore rispetto a quella che ci si aspetterebbe con una disposizione del tutto casuale delle assunzioni. Una “anomalia” spiegabile solo in parte con la geografia, cioè con la concentrazione di …

Read More »

Università, ridotti i posti per medicina e architettura. Ma continuano a “farcela” i figli di papà…

st-numero-chiuso

Sono stati pubblicati dal Ministero dell’Istruzione i tre decreti relativi alle prove di ammissione per i corsi di laurea a numero chiuso nell’anno accademico 2017/2018. Una brutta sorpresa per chi tenterà la lotteria nelle facoltà di medicina e architettura, alle quali sono stati assegnati rispettivamente 9100 e 6873 posti, corrispondenti a 124 posti in meno nel caso di medicina (erano 9224 nel 2016) e 118 per architettura (rispetto ai 6991 del 2016). Lo scarto è ancora maggiore se confrontato con i numeri del 2015, in cui alla facoltà di medicina erano ammessi 9513 studenti (413 in più di quest’anno), a …

Read More »