Home / Senza categoria (page 10)

Senza categoria

TEST DI INGRESSO O “MODELLO FRANCESE”, QUANTO CONTA DAVVERO?

index

* di Paolo Spena, responsabile scuola e università del FGC Il Ministro Giannini, che già qualche settimana fa prometteva che dall’anno prossimo non ci sarebbero più stati test di ingresso per la facoltà di Medicina, ha recentemente annunciato che entro luglio sarà presentata la nuova normativa. Già si parla di adottare il “modello francese”, di introdurre cioè una selezione che avviene nel corso del primo anno di università (aperto a tutti) in base al numero di esami sostenuti e al merito, cioè ai voti conseguiti. Pur ammettendo che questo modello possa essere comunque più favorevole per gli aspiranti medici rispetto …

Read More »

Donne, lotta nei campi e Resistenza. L’esempio delle mondine in Emilia Romagna.

Sciopero_mondine

* di Federica Savino Sono numerose le donne operaie, madri, contadine, studentesse, insegnanti, le donne di qualsiasi estrazione sociale, che lavorano e si impegnano nella propaganda clandestina e nella costruzione della Resistenza, danno vita ai Gruppi di difesa della donna nel novembre del 1943, vivono la consapevolezza della giusta causa, entrano in clandestinità, fanno le staffette, le partigiane, conquistano un’arma sul campo. Molte combattono nelle brigate partigiane, come Irma Bandiera, nome di battaglia Mimma, torturata e fucilata dai nazifascisti il 14 agosto del 1944, a cui fu dedicata la Prima Brigata Garibaldi.  Erano le donne a nascondere i clandestini, ed …

Read More »

IL RICORDO OFFUSCATO DI UNA VITTORIA DI CLASSE E LA GUERRA ATTUALE AL NAZIFASCISMO

9_may_1945_17

* di Manuele Panella   Nell’URSS del 1965, la data del 9 maggio, venne celebrata come la Giornata della Vittoria. Infatti, fu proprio l’8 maggio (9 maggio a Mosca) del 1945 il giorno in cui la Germania nazista firmò la resa della guerra in Europa. Una settimana prima, Berlino veniva liberata dall’Armata Rossa dell’ Unione Sovietica, e un soldato russo pose la bandiera rossa del socialismo sulla cima del Reichstag, decretando la fine di quello che possiamo definire come uno dei più immani scontri di classe della storia: la Grande Guerra Patriottica, la guerra del popolo libero del socialismo, organizzato …

Read More »

La resistenza antifascista tra Massa e Viareggio

liberazione_viareggio

* di Daniele Bergamini La resistenza Versiliese affonda le sue radici nel primo dopoguerra: durante il biennio rosso a Viareggio nacque una comune a seguito delle grandi proteste dei viareggini contro l’omicidio di Augusto Morganti durante una rissa per una partita di calcio tra Viareggio e la Lucchese. In pochi giorni la comune venne repressa con l’azione dello squadrismo e della Marina Regia (non senza ammutinamenti). Nel 1921 vennero uccisi i compagni Pietro Nieri ed Enrico Paolini dagli squadristi fascisti che nonostante le fazioni si erano accordate per non usare le armi, uccisero in piazza i due militanti comunisti. Questi …

Read More »

Società cooperativa o Socialismo?

il quarto stato

* di Tiziano Censi La sera del 19 marzo durante la trasmissione Le Iene è andato in onda un interessante servizio dal titolo “quando gli operai si comprano la fabbrica”.  ( il link di seguito) http://www.iene.mediaset.it/puntate/2014/03/19/trincia-operai-che-comprano-la-fabbrica_8443.shtml Il servizio riportava l’esperienza dei lavoratori di tre fabbriche dell’Emilia Romagna, i quali a seguito del fallimento delle aziende nelle quali lavoravano sono stati licenziati in tronco. Seppur con piccole differenze da situazione a situazione le cose sono proseguite così: gli operai ritrovatisi senza lavoro hanno deciso di associarsi in cooperative di produzione, utilizzando i soldi ricevuti con il TFR e facendosi anticipare l’indennità …

Read More »

La distribuzione del reddito e l’Italia

imagereddito

* di Emanuele Vecchi Con la crisi economica, il tema della distribuzione del reddito è tornato al centro delle questioni politiche più dibattute, sia a livello nazionale sia internazionale. La maggior parte delle ricerche in materia, elaborate attraverso delle indagini sui bilanci delle famiglie (IBF) o sulle condizioni economiche delle famiglie (EU-SILC) non permettono un’adeguata rappresentazione degli squilibri a livello territoriale concentrandosi esclusivamente sul cosiddetto livello longitudinale. Ciò che questo articolo si propone di affrontare, invece, è condurre un’analisi spaziale della disuguaglianza in Italia, più esattamente a livello provinciale. Questa metodologia ha due pregi, in particolare. Innanzitutto il dato medio …

Read More »

LA “REPUBBLICA ROSSA DI CAULONIA”. Un’ insurrezione dimenticata.

x_57952613154437c6e792911e23dd7128d4f67708

* di Costantino Talia Molto spesso, quando si parla della resistenza, si tende a considerare la lotta di liberazione dalla barbarie nazifascista solo come una questione riguardante le regioni del centro-nord facendo così apparire le masse popolari meridionali come passive o, peggio, filo fasciste. Da come si potrà evincere dal resto dell’articolo la realtà è diametralmente opposta e, per tanto, ritengo necessario rompere questo ennesimo tabù frutto di anni di revisionismo anti partigiano. Furono decine di migliaia i combattenti meridionali che militarono nelle formazioni partigiane, spesso ricoprendo ruoli di grande importanza militare e politica, tanto da poter essere stimati intorno …

Read More »

Il Piemonte, la classe operaia e la Resistenza

SYVH05RS1768--330x185

* di Graziano Gullotta In occasione della Festa della Liberazione di quest’anno, proponiamo una rilettura delle condizioni e delle cause che portarono la classe operaia piemontese, e torinese in particolare, a diventare la prima linea nella lotta antifascista. Ci affidiamo per questo compito all’opera in quattro volumi “Storia del movimento operaio, del socialismo e delle lotte sociali in Piemonte” edita da De Donato. Un’opera di respiro geografico specifico ma con una densità di dati e di informazioni sulla lotta di classe tale da giustificarne una lettura attenta accanto ai classici della letteratura marxista italiana e internazionale. Il capitolo a cui …

Read More »

Casa dello Studente, Casa della Tortura

casa studente8

* di Andrea Merialdo ed Edoardo Genovese Nel periodo buio del Ventennio, la Casa dello Studente di corso Gastaldi fu teatro di alcuni tra i peggiori orrori che avvennero a Genova e in Liguria. Costruita tra il 1932 e il 1935, con lo scopo di ospitare gli studenti universitari provenienti da altre regioni, la Casa fu inizialmente gestita dall’Università di Genova. Ma ben presto – nel 1936 – la gestione passò al Partito Nazionale Fascista, che la rinominò Casa del fascista universitario, riprendendo i nomi propagandistici tipici del periodo. La sua funzione di alloggio universitario venne però mantenuta. La struttura …

Read More »

LE MARCHE E LA RESISTENZA

2920partigiani20in20marcia

*di Alessandro Girolomini e ** Francesco Boria     Pensate che non sono morto, ma sono vivo, vivo nel mondo della verità. (Mario Batà, lettera ai genitori prima della fucilazione) Il regime fascista volge al tramonto, la guerra in città e nel mondo continua, le truppe naziste procedono all’occupazione dei territori italiani. Prefetti e questori della regione intercettano con relativo ritardo la depressione dello spirito pubblico e il senso di stanchezza per la durata del conflitto. Le autorità, cosiddette ”badogliane”, impegnate nel mantenimento dell’ordine e della stabilità cittadina e nella mai interrotta attività di contrasto e censura dei partiti politici …

Read More »