Home / Tag Archives: lotta di classe

Tag Archives: lotta di classe

insorgiamo-16-dicembre

Accendere il fuoco della lotta di classe

Giovedì 16 dicembre è andato in scena lo sciopero generale nazionale di 8 ore indetto da CGIL e UIL. Gli unici settori esclusi sono stati la sanità (per scelta dei sindacati vista la situazione pandemica), la scuola e l’igiene ambientale (vista la vicinanza allo sciopero del 10 dicembre). Era dal 14 dicembre 2014 che i sindacati confederali – anche allora senza l’adesione della CISL – non organizzavano un’astensione collettiva dal lavoro in almeno un intero turno. Se sette anni fa ci si opponeva al Jobs Act, oggi i sindacati protestano contro una legge di bilancio che consiste nell’ennesimo attacco ai …

Read More »
italpizza-scontri

Sì, la repressione fa parte della nostra quotidianità

“Al mattino mi sveglio ancora convinta di essere a casa, poi non appena lo sguardo mette a fuoco qualche dettaglio, realizzo di trovarmi qui e devo dire che la sensazione mi fa svegliare repentinamente. Le giornate sono scandite da una serie di eventi che si ripetono sempre uguali a se stessi: vitto (colazione), aria/doccia, vitto (pranzo), aria/doccia, vitto (cena). Mi sveglio però molto prima dell’arrivo del vitto, fuori è ancora buio, ma in sezione iniziano a pulire le lavoranti, si sente odore di caffè, le agenti parlano ad alta voce” Cosa pensiamo in Italia se sentiamo parlare di lotte, carcere, …

Read More »
1943-sciopero-per-pace-e-pane

La Resistenza operaia nelle fabbriche

di Jacopo Pascale I primi atti importanti di Resistenza nelle grandi fabbriche del Nord avvengono ancor prima della firma dell’armistizio dell’8 Settembre 1943. A Torino il 5 Marzo gli scioperi iniziarono tra gli operai di Mirafiori e alla Fiat Grandi Motori, fino ad estendersi all’intera Fiat ed ad altre aziende torinesi, arrivando a coinvolgere 100mila operai, dei quali 50mila solo alla Fiat. A Milano gli scioperi iniziarono il 23 Marzo e durarono per cinque giorni, scioperarono gli operai della Ercole Marelli, della Borletti e della Pirelli. Determinante fu il contributo degli operai iscritti al Partito Comunista, i quali anche se …

Read More »
antonio-gramsci

Per una preparazione ideologica di massa

di Antonio Gramsci* Da quale bisogno specifico della classe operaia e del suo partito, il Partito comunista, è sorta l’iniziativa della scuola per corrispondenza, che finalmente comincia ad attuarsi, con la pubblicazione della presente dispensa? Da quasi cinque anni il movimento operaio rivoluzionario italiano è piombato in una situazione di illegalità o di semilegalità. La libertà di stampa, il diritto di riunione, di associazione, di propaganda sono praticamente soppressi. La formazione dei quadri dirigenti del proletariato non può quindi più avvenire per le vie e coi metodi che erano tradizionali in Italia fino al 1921. Gli elementi operai più attivi …

Read More »
sciopero-milano-st-1

Lavoratori in sciopero, sostegno dalla gioventù comunista: «Uniamo lotte di studenti e lavoratori»

Giornata di lotta per i lavoratori in tutta Italia, in occasione dello sciopero generale del 27 ottobre convocato da CUB, SGB, SI-Cobas, USI-AIT e SLAI-Cobas. Lo sciopero era stato rilanciato, un mese fa, dall’assemblea nazionale dei sindacati di base tenutasi il 23 settembre a Milano. L’assemblea aveva assunto 5 punti fondamentali come rivendicazioni dello sciopero di oggi: l’aumento dei salari e degli investimenti pubblici sul territorio a fronte di una riduzione degli orari di lavoro; l’abolizione della Legge Fornero con il ristabilimento dell’età pensionabile a 60 anni o 35 anni di contributi; la garanzia dei diritti sociali (casa, salute, scuola, …

Read More »
19105250_10207704534085920_1362675408_o

L’esempio di Valarioti: contro la mafia, per il socialismo

– Gilberto Fialà Nella notte fra il 10 e l’11 giugno del 1980 viene ucciso in un agguato mafioso Giuseppe Valarioti, segretario della sezione del PCI di Rosarno (RC) e da sempre attivo nella lotta agli interessi mafiosi nella sua terra. “Peppe” e i suoi compagni stavano festeggiando la straordinaria vittoria alle elezioni comunali, che rappresentava il sostegno dei cittadini rosarnesi alla sua lotta alla ‘ndrangheta, ma al termine della cena venne freddato a colpi di lupara appena fuori dal locale. in cui si trovavano Nato da una famiglia di piccoli agricoltori il 1° marzo 1950, Valarioti a metà degli anni …

Read More »
copertina

Il FGC al 25° Campeggio antimperialista della KNE

*di Paolo Spena (Segreteria nazionale FGC), membro della delegazione in Grecia Quest’anno il Fronte della Gioventù Comunista è stato invitato al 25° Campeggio Antimperialista della Gioventù Comunista di Grecia. Il campeggio si è tenuto dal 1 al 3 luglio sui monti di Vitsi (nella Macedonia Occidentale, all’estremo nord della Grecia), tra i quali si stabilì il quartier generale dell’Esercito Democratico Greco (DSE) durante la guerra civile del 1946-49. Proprio al 70° anniversario dalla fondazione del DSE era dedicato il campeggio, che si è concluso con un corteo il 3 luglio nella vicina città di Florina, dove sono sepolti oltre 700 …

Read More »
19319309475_410fd55525_b

Un anno dopo il referendum: la posizione del KKE è stata pienamente rivendicata

*di Nikos Mottas (traduzione a cura di Marco Piccinelli) E’ passato un anno da quando s’è tenuto il referendum in Grecia. Tutta la storia attorno al referendum, così come quello all’indomani del risultato, è stata costellata da una serie di inganni creati dal governo di coalizione SYRIZA-ANEL il cui primo ministro è Alexis Tsipras. La domanda posta nel quesito referendario era se il popolo greco fosse d’accordo o meno con le condizioni di salvataggio proposte dalla Commissione Europea, il Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Centrale Europea (la cosiddetta Troika ndt)1. Il risultato è stato un trionfo del “no” (OXI) …

Read More »
lavoro

Come la crisi del capitalismo sta cancellando il futuro di un’intera generazione

*di Francesco Meschino Secondo l’ultimo rapporto annuale dell’Istat – cui faremo ampio riferimento in questa analisi – nel 2014 più di 6 giovani su 10 di età compresa tra i 18 e 34 anni vive ancora in casa dei genitori,il 62.5% del totale,in aumento rispetto agli anni precedenti. Vengono generalmente definiti “bamboccioni”. Un termine,questo,ormai divenuto canonico nel linguaggio mediatico e tuttavia assai spregiativo,che ci allontana dalla reale comprensione delle radici del fenomeno e che denota soltanto una vergognosa arroganza padronale. Insomma,affermare aprioristicamente che “i giovani d’oggi non hanno voglia di lavorare” o che “in Italia e nei paesi mediterranei i …

Read More »
NEL 2013 NEL MONDO 232 MILIONI MIGRANTI, +77 MLN IN UN ANNO

A San Ferdinando è stato ucciso un bracciante

*di Mattia Greco Alla ribalta della cronaca nazionale tornano gli immigrati della piana di Gioia Tauro. Qualche anno fa, in maniera molto confusa, i media nazionali si occuparono delle rivolte di quel proletariato africano che trascorreva le stagioni tra i campi per una manciata di euro al giorno. La scorsa settimana, un bracciante malese di nome Sekine Traorè è stato ucciso. Raggiunto da un colpo di pistola sparato da un militare, Antonio Catalano. Si parla – come sempre – di legittima difesa. Traorè “era un pazzo”, “era ubriaco”, “stava aggredendo altri immigrati” nella tendopoli dove vivono ai confini della dignità …

Read More »