Home / Senza categoria (page 12)

Senza categoria

La scienza e il limite tra materialismo dialettico e relativismo

science

di Alessandro Mustillo*  «In entrambi i casi il materialismo moderno è essenzialmente dialettico e non ha più bisogno di una filosofia che stia al di sopra delle altre scienze. Dal momento in cui si esige da ciascuna scienza particolare che essa si renda conto della sua posizione nel nesso complessivo delle cose e della conoscenza delle cose, ogni scienza particolare che abbia per oggetto il nesso complessivo diventa superflua. Ciò che resta quindi ancora in piedi, autonomamente, di tutta quanta la filosofia che si è avuta fino ad ora è la dottrina del pensiero e delle sue leggi, cioè la …

Read More »

Tirocini: quando lo sfruttamento diventa “formazione”

343_practicas_

Di Andrea Merialdo La Liguria dalla fine degli anni ’70 è stata una delle regioni più colpite dalla disoccupazione giovanile. Questo è dovuto a numerosi fattori. Primo fra tutti, la classe padronale ha spinto particolarmente, finito il periodo della grande industria delle partecipazioni statali, per una deindustrializzazione ed un passaggio ad una economia turistica. Il passaggio ad una preponderanza del settore turistico non ha avuto il successo promesso, mentre l’industria ligure, invece, ha mantenuto solo qualche grosso polo, come Ilva e Fincantieri, mentre tendenzialmente il resto delle industrie sono medio-piccole. Il risultato è oggi sotto gli occhi di tutti: la …

Read More »

La più grande eredità di Stalin: il Partito Comunista.

Undated and unlocated picture of Yossif Vissariono

di Pietro Secchia, marzo 1953 Il compagno Stalin ci ha lasciato un’immensa preziosa eredità. Ci ha lasciato il primo Stato socialista del mondo che egli ha costruito e portato al suo più alto grado di sviluppo. Ha gettato le fondamenta della società comunista. Ha portate avanti gloriosa e trionfante la bandiera della pace e del socialismo in una terza parte del mondo. Ci ha lasciato il suo pensiero, il suo insegnamento che nessuna forza potrà più distruggere e cancellare. Il compagno Stalin ci ha lasciato uno strumento invincibile per l’emancipazione della classe operaia, dei lavoratori, per la liberazione di tutti …

Read More »

Il numero dei giovani Neet cresce vertiginosamente in Europa

15-prima-reuters-682113

Di Alba Smeriglio Dallo scoccare dell’ennesima crisi ciclica del capitalismo, accade spesso di sentir parlare dei giovani cosiddetti Neet (dall’acronimo inglese: Not in Employment, Education or Training – ossia disoccupati e non iscritti ad alcun corso di istruzione o formazione). Questo termine – coniato nel Regno Unito sul volgere degli anni ’90 dalla Social Exclusion Unit (un’equivalente della nostra Commissione d’Indagine sull’Esclusione Sociale) – originariamente identificava persone d’età compresa tra i 16 e i 18 anni che non lavoravano e non frequentavano alcun corso di qualifica. Esso è stato poi utilizzato anche in altri contesti nazionali e la fascia d’età …

Read More »

Alcune considerazioni su Fusaro e CasaPound

fusaro

di Tiziano Censi Venerdì 21 febbraio, all’interno della sede romana di CasaPound, si sarebbe dovuta tenere una conferenza dal titolo “ciò che è vivo e ciò che è morto in Marx” che vedeva come principale relatore Diego Fusaro. L’incontro è stato annullato per la rinuncia di quest’ultimo a seguito delle numerose contestazioni che gli erano state rivolte da diversi ambienti della sinistra. Non c’è da stupirsi che CasaPound avesse intenzione di tenere una discussione sul massimo teorico del comunismo. Non sono infatti nuove queste provocazioni e non fanno altro che confermare il paradigma secondo il quale per far fronte alla …

Read More »

Teleperformance Italia, un nuovo caso di delocalizzazione

9591311_situazione-call-center-italiani-847-italia-nel-silenzio-delle-istituzioni-0

Di Salvatore Vicario Un’altra dimostrazione di come opera il grande capitale e della funzione dello Stato come sostegno dei profitti dei grandi monopoli, con l’azione compiacente dei sindacati governativi. In questo caso è la Teleperformance Italia, filiale italiana della multinazionale francese leader mondiale nel settore dei Contact Center e del Business Process Outsourcing, che ha annunciato di voler trasferire una cospicua commessa ricevuta da ENI in Albania. Dal 2008, l’azienda ha ricevuto sostanziosi sovvenzioni statali (che in buona quota, va sempre ricordato, sono soldi dei lavoratori) da parte del Governo per stabilizzare i giovani lavoratori. L’ultimo beneficio, in ordine di …

Read More »

I presidenti delle consulte contro il contributo

contributi senzatregua

Riceviamo e pubblichiamo un appello scritto e firmato da alcuni presidenti e delegati delle Consulte Provinciali degli studenti, in vista della conferenza nazionale dei Presidenti delle Consulte. Una ulteriore dimostrazione di come la battaglia contro il contributo studemtesco stia diventando una lotta di massa nelle scuole di tutta Italia. Pubblichiamo questo appello dopo il persistente silenzio dei giornali e dell’informazione, che sulla lotta contro il contributo studentesco hanno fatto calare il silenzio. A questo appello partito da Brian Barlocchi (Milano) e Gianmarco Lucreziano (Latina), iscritti al Fronte della Gioventù Comunista, stanno aderendo anche presidenti e delegati di altre organizzazioni studentesche …

Read More »

Quale futuro per le nostre pensioni?

inps

Di Emanuele Vecchi Una delle frasi più comuni che riguarda il sistema previdenziale italiano è che noi giovani non avremo una pensione, o comunque non ne terremo una che ci permetta di trascorrere il resto della nostra vita in serenità. Prima di sfatare questo mito (giacché questi timori, come vedremo, non riguardano solo noi adolescenti), è opportuno spiegare il funzionamento del nostro complesso assistenziale. Questo opera grazie ai contributi di chi lavora, mentre quelli versati in carriera finiscono nelle tasche di chi già è in pensione. Quindi, quale sia l’entità dei soldi versati, non si avrà un corrispettivo se non …

Read More »

Quando la scuola non è più gratuita

contributi toffa

di Mauro Buscemi Qualche giorno fa la trasmissione televisiva “Le Iene” ha riproposto, come lo scorso anno, un servizio sul tema del contributo scolastico intitolandolo “Quando la scuola non è più gratuita”. Nel servizio televisivo sono documentati numerosi casi di Dirigenti Scolastici che presentano la richiesta del contributo alle famiglie come se fosse una vera e propria tassa scolastica, addirittura inviando lettere di intimidazione in cui si minaccia il pignoramento della somma richiesta in caso di mancato pagamento. Il fatto che la questione del “contributo volontario” sia stata portata in primo piano anche dalla televisione è sicuramente un forte segno …

Read More »

La via maestra

la via maestra unità primo numero

di Antonio Gramsci  (editoriale del num. 1 del quotidiano «L’Unità» 12 febbraio 1924)* La tragica esperienza compiuta dagli operai e dai contadini d’Italia in questi ultimi anni non deve essere perduta, essa può costituire anzi la taglia che essi hanno pagato e pagano per raggiungere la capacità politica necessaria a portare a termine lo sviluppo della loro rivoluzione. Il martirio subito può passare all’attivo della classe proletaria, se rimarrà a debellare definitivamente le illusioni che le hanno fatto segnare il passo negli anni 1919-1920. Occorre per ciò impedire che il fascismo, come già la guerra mondiale, passi senza aver trasformato …

Read More »