Home / Scuola e università

Scuola e università

Edilizia scolastica: cosa pensano davvero i Cinque Stelle?

crollo-scuola

di Pietro Mazzucco e Luca Guglielminotti* In questi mesi la Consulta degli Studenti di Torino ha svolto un’inchiesta sui temi di edilizia scolastica, alternanza scuola lavoro, diritto allo studio e trasporti in decine di scuole della provincia. La consultazione, attraverso una discussione durata diverse settimane e comitati negli istituti per raccogliere i dati e le osservazioni sulla realtà scolastica, ci permette per la prima volta di avere un’idea complessiva dei problemi degli studenti. I dati raccolti dipingono un quadro impressionante: più di 1 scuola su 2 ha avuto dei crolli e non ha una temperatura sufficiente per lo svolgimento delle …

Read More »

Gli studenti incontrano Alessandro Barbero per parlare di Resistenza

barbero

“I giovani e la Resistenza”, così si intitola l’iniziativa organizzata dalla Consulta degli Studenti di Torino oggi 4 aprile, con la partecipazione del professor Barbero, storico torinese. Un evento per le scuole superiori e promosso dagli studenti, per riscoprire il protagonismo della gioventù nella lotta partigiana e approfondire una pagina di storia spesso relegata ai margini dei programmi scolastici. Una conferenza per dare valore all’insegnamento della storia con uno sguardo al presente, come spiega Simon Vial, Presidente della Consulta degli Studenti: «Raccontare oggi la Resistenza significa parlare della gioventù. Più di 70 anni fa migliaia di ragazzi come noi sceglievano …

Read More »

Sapienza, respinto il comitato delle grandi imprese a Ingegneria Elettronica

fuori-i-privati

di Luna Brizzi e Michele Leigheb Nello scorso ottobre il Fronte della Gioventù Comunista aveva denunciato il tentativo di costituzione di un organismo denominato “Comitato d’Indirizzo” in seno al Consiglio d’Area Didattica (CAD) di Ingegneria Elettronica della Sapienza[1]. L’organo, composto in prevalenza da rappresentanti di grandi imprese aventi interessi nel campo dell’elettronica (tra cui Fincantieri, Leonardo e STMicroelectronics), avrebbe dovuto fornire pareri sulla didattica sulla base delle necessità di questi portatori esterni di interesse. E senza l’attivazione dei militanti del FGC la cosa sarebbe stata approvata senza alcuna discussione in barba ai reali interessi degli studenti. In un precedente articolo …

Read More »

Scuola, meno fondi per gli insegnanti di sostegno e più potere ai presidi

sostegno-2

*di Francesco Ferrise Il 22 febbraio 100.000 studenti in tutta Italia hanno deciso di manifestare contro le politiche in materia di istruzione del governo Lega – 5 Stelle. Le critiche degli studenti si sono concentrate sulla riforma della maturità e i sui tagli di 4 miliardi nei prossimo triennio sulla spesa per la scuola pubblica. La fetta più grande dei tagli alla scuola riguarda i fondi per gli insegnanti di sostegno, con una riduzione prevista di 1,3 miliardi nel prossimo triennio: un miliardo nel ciclo primario e 300 milioni in quello secondario. Il ministro Bussetti ha ribattuto però che non …

Read More »

Proteste studenti: il governo fa scena muta e cancella il CNPC

2

Venerdì 22 febbraio più di 100’000 studenti manifestano contro il governo Lega-Cinque Stelle e le sue politiche in materia d’istruzione, smascherando il “finto cambiamento” con una piattaforma di lotta che attacca le responsabilità politiche del disastro attuale. La critica degli studenti investe i fautori delle politiche sull’istruzione e il processo di smantellamento della scuola pubblica, portato avanti da tutti i governi senza soluzione di continuità. Nonostante la grande mobilitazione, la giornata di lotta si svolge sotto il silenzio mediatico. Pochi articoli da parte delle testate nazionali e in televisione servizi di pochi secondi, insufficienti ed incompleti. A livello locale vengono …

Read More »

Un punto di svolta per il movimento studentesco

torino

di Alessandro Fiorucci* Il 22 febbraio 100mila studenti hanno manifestato in tutta Italia contro il governo, per respingere i tagli alla scuola e il nuovo esame di maturità. Con più di 50 cortei da Nord a Sud la prima giornata di mobilitazione dopo l’approvazione della manovra è un assoluto successo, che porta con sé una ventata di novità. Per la prima volta dopo anni di ritualità si rompe la tradizione dei cortei autunnali come traguardo delle lotte studentesche, e lo si fa con una protesta che da Trieste a Palermo parla la stessa lingua. La polemica contro il nuovo Esame …

Read More »

Quei 4 miliardi di tagli alla scuola nascosti dal governo

di-maio-tagli-scuola

*di Flavia Lepizzera, studentessa L’istruzione sembra diventata il bancomat dei governi, da cui prelevare risorse ogni volta che ce n’è bisogno. In Italia, un paese tra gli ultimi al mondo per la quota di spesa destinata all’istruzione (152° su 157 totali, dati Oxfam), quello di tagliare sulla scuola sembra essere un vizio costante, che lascia dietro di sé conseguenze devastanti. Proprio così, perché dietro ai fondi sottratti ci sono milioni di studenti e famiglie di lavoratori, migliaia di insegnanti costretti a tenere in piedi la baracca in un perenne stato di austerità. Lo abbiamo visto in questi anni di crisi, …

Read More »

Le scuole si organizzano: studenti in piazza il 22 febbraio

22feb2

“Una grande giornata di mobilitazione studentesca contro il governo il 22 febbraio”, così la definiscono già gli studenti. Sarà la prima dopo la manovra targata Salvini-Di Maio, nel mirino dei giovani che denunciano “l’ennesimo attacco all’istruzione pubblica con 4 miliardi di tagli, nella peggiore tradizione dei governi sottomessi all’Unione Europea”. Tutto è partito da un video-appello del giovane Simon Vial, Presidente della Consulta degli Studenti di Torino e militante del Fronte della Gioventù Comunista (FGC), che chiamava tutti gli studenti d’Italia a mobilitarsi contro la nuova maturità e i tagli alla scuola. Qualche giorno prima, a Torino, un’assemblea di 150 …

Read More »

Nuova maturità, studenti all’attacco: «il 22 febbraio scendiamo in piazza»

maturita

di Simon Vial e Pietro Mazzucco* Era già diventata legge nel 2017 con il governo Gentiloni, figlia della Buona Scuola di Renzi. Oggi il governo del cambiamento dà attuazione alla nuova Maturità 2019, una riforma che sta facendo molto discutere gli studenti e gli insegnanti, preoccupati per i risvolti sulla didattica. In queste settimane le voci di critica si stanno trasformando in una protesta organizzata, che chiede il ritiro della nuova modalità d’esame e denuncia il progetto sotto diversi profili. Requisiti d’ammissione, prova orale, crediti e valutazione. Vediamo nel dettaglio cosa cambia: Cambiano le griglie di assegnazione dei crediti scolastici, …

Read More »

Lauree professionalizzanti e corsi brevi: a chi serviranno?

laurea-prof

Negli ultimi anni l’istruzione italiana è stata oggetto di continui attacchi da parte dei governi che si sono succeduti, tramite un ciclo di tagli, di cui ancora oggi non si vede la fine, imposto dall’Unione Europea per contenere la spesa pubblica del Paese. Neanche il “governo del cambiamento” sembra intenzionato ad impegnarsi in un cambio di rotta, con l’ennesimo attacco all’istruzione pubblica posto nella legge di bilancio, dopo il tentativo di presentare il piano “scuole sicure” come un iniziativa volta al miglioramento della sempre più precaria condizione della scuola italiana. Lo smantellamento dell’istruzione pubblica non passa però solo dai tagli …

Read More »